ricetta

Frittelle di barbabietola: la ricetta delle polpettine sfiziose e leggere

Preparazione: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Gooduria lab
83
Immagine
ingredienti
barbabietole
800 gr
Uova
4
Cipolla rossa
1/2
Menta
1 ciuffo
Aneto
1 ciuffo
Semi di cumino
1 cucchiano
spicchi d’aglio
2
Farina di ceci
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
per accompagnare
Salsa tzatziki
q.b.

Le frittelle di barbabietola sono uno stuzzichino vegetariano sfizioso e leggero. Ricchi di fibre, vitamine e sali minerali, questi meravigliosi tuberi vengono tagliati a fettine sottili e poi mescolati a uova, farina di ceci ed erbette aromatiche. Con l'impasto ottenuto si formano delle polpettine schiacciate e poi si cuociono in padella con un filo di olio, fino a doratura. Semplicissime da realizzare, sono perfette come sfizioso antipasto, da intingere in una salsa o una maionese a piacere, o come pasto frugale (anche in ufficio) da accompagnare a un contorno di verdure e a una fettina di pane tostato. Scoprite come realizzarle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le frittelle di barbabietole

Pelate le barbabietole e tagliatele a listerelle sottili 1.

Raccogliete le barbabietole in un colino 2 e lasciatele scolare per una mezz'ora, per eliminare il liquido in eccesso.

Trasferite le barbabietole in una ciotola e aggiungete l’aglio e la cipolla, tritati; profumate con le erbe aromatiche e i semi di cumino, ridotti in polvere 3.

Unite le uova e aggiustate di sale e di pepe, quindi aggiungete la farina di ceci necessaria a ottenere un composto omogeneo e piuttosto compatto 4.

Aiutandovi con due cucchiai, formate delle palline da circa 2-3 cm di diametro 5 e poi schiacciatele leggermente con le mani inumidite.

Scaldate 2-3 cucchiai di olio in una padella antiaderente; una volta ben caldo, disponete le frittelle e fatele cuocere per qualche minuto su entrambi i lati, fino a doratura.

Una volta cotte, trasferite le frittelle di barbabietola in un piatto da portata, profumate con qualche fogliolina di menta e di aneto e servite 7.

Consigli

Potete utilizzare le barbabietole già precedentemente cotte oppure crude: la cosa importante è strizzarle accuratamente per eliminare più liquido possibile. In questo modo otterrete un impasto compatto.

Potete preparare l'impasto anche in anticipo e cuocerlo in padella solo poco prima di andare a tavola.

Potete accompagnare le vostre frittelle di barbabietola con della salsa tzatziki, come suggerito nella nostra ricetta, oppure con della panna acida, una maionese di avocado o ancora con dello yogurt naturale, anche di soia, condito semplicemente con un filo di olio, una spruzzata di succo di limone e un pizzico di sale e di pepe.

Per ottenere delle frittelle sempre diverse, potete sostituire le barbabietole con delle patate, della zucca oppure delle zucchine.

Conservazione

Le frittelle di barbabietola si conservano in frigorifero per massimo 2 giorni, in un apposito contenitore ermetico.

83
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
83