ingredienti
  • Farina 00 100 gr • 750 kcal
  • Succo di arancia 50 gr
  • Lievito istantaneo per dolci 3 gr
  • Zucchero semolato q.b. • 470 kcal
  • Olio di semi di arachide q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I fiorellini di Carnevale sono dei dolcetti talmente sfiziosi e golosi che faranno letteralmente impazzire i vostri bimbi. Si preparano in un istante e sono senza lievitazione: vi basterà mescolare la farina con il succo di arancia, ricavare dall'impasto ottenuto tanti fiorellini e poi friggerli in olio bollente. Il risultato finale sono dei bocconcini dorati e fragranti che, passati nello zucchero semolato e serviti ben caldi,  si trasformano in una merenda irresistibile.  Vi consigliamo di prepararne in quantità perché andranno letteralmente a ruba. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i fiorellini di Carnevale

Aiutandovi con uno spremiagrumi, spremete il succo di un’arancia fresca (1).

Raccogliete la farina in una ciotola e versate all’interno il succo dell'arancia (2).

Aggiungete il lievito (3) e iniziate a impastare a mano fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.

Trasferite il panetto su un piano di lavoro e stendetelo con un matterello (4), fino a ottenere una sfoglia spessa circa 3 mm.

Con un tagliapasta a forma di stella ritagliate l’impasto e ricavate i vostri dolcetti (5).

Scaldate abbondante olio di semi in una pentola, fino a portarlo a una temperatura di 170 °C, immergete le stelline (6) e friggetele, girandole di tanto in tanto, finché non risulteranno dorate.

Una volta ben dorate, scolate le stelline e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina. Passatele nello zucchero semolato, fino a ricoprirle completamente (7).

Trasferite le vostre stelline di Carnevale su un piatto da portata e servitele ben calde (8).

Consigli

Con queste dosi otterrete circa 20 stelline. Ovviamente potete anche variare la forma e, nel caso in cui non abbiate l'apposito coppapasta, potete ritagliare l'impasto semplicemente a losanghe.

Per la frittura scegliete l'olio di semi di arachide: caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, è tra gli oli che alterano meno il gusto dei cibi. La temperatura ottimale è tra i 170-180 °C (meglio munirsi di un termometro da cucina) ed è consigliabile friggere in una padella capiente o in un wok pochi pezzi per volta, proprio per evitare che la temperatura si abbassi troppo.

Prima di immergere le vostre stelline nell'olio bollente, pressatele leggermente al centro per evitare che si gonfino troppo.

Per un gusto ancora più intenso, potete profumare l’impasto anche con un po' di scorza di limone grattugiata o di vaniglia in polvere. Una volta fritte, potete passare le stelline in una miscela di zucchero semolato e cannella in polvere, per renderle ancora più fragranti.

Se desiderate un dolce più leggero, potete anche cuocere le stelline in forno: disponetele in una teglia, foderata con un foglio di carta forno, e infornatele a 180 °C per una ventina di minuti.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le sfrappole bolognesi all'arancia e le frittelle all'arancia.

Conservazione

Per gustarne croccantezza e fragranza, il consiglio è di friggere i vostri fiorellini e gustarli caldi al momento. Nel caso in cui vi fossero avanzati, si conservano per qualche giorno in un apposito contenitore ermetico o coperti con pellicola trasparente.