ingredienti
  • Finocchi 4
  • Alloro 1 foglia
  • Farina 00 q.b • 750 kcal
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Parmigiano grattugiato 40g • 380 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • olio di semi per friggere q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I finocchi fritti sono un contorno sfizioso e facile da preparare, che vi consiglio di fare se avete voglia di un aperitivo sfizioso a base di verdure. I finocchi fritti possono accompagnare gustosi secondi di carne o di pesce e sono perfetti per cucinare questo ortaggio che solitamente utilizziamo crudo in preparazioni fredde o gratinati al forno. Croccanti fuori grazie ad una delicata pastella e morbidi dentro, i finocchi fritti sono davvero una sorpresa per i vostri palati. Seguite la ricetta dei finocchi dorati e fritti per prepararli senza errori.

Come preparare i finocchi fritti

Pulite i finocchi con acqua fredda (1), eliminate le foglie esterne più dure e i gambi e tagliateli in 6 o 8 spicchi (2). Sbollentateli per 5 minuti in acqua leggermente salata e con una foglia di timo. Scolateli ed asciugateli con un foglio di carta da cucina (3).

Sbattete le uova in una ciotola con metà del parmigiano, un pizzico di sale e pepe (4). Sistemate la farina in un piatto  (5) e mettete in un secondo piatto il pangrattato con il restante parmigiano (6).

Fate raffreddare i finocchi e passateli prima nella farina, quindi nell'uovo sbattuto e in ultimo nel misto di pangrattato e parmigiano (7). Scaldate abbondante olio di semi in un tegame dai bordi alti (8). Quando inizierà a sfriggere versate i finocchi due alla volta, cuoceteli su tutti i lati fino a che non risulteranno bene dorati (9). Scolateli con una schiumarola e asciugateli delicatamente su un foglio di carta assorbente. Salate leggermente i finocchi fritti e servite ancora caldi.

Conservazione

I finocchi fritti possono essere conservati per 1 giorno.