ingredienti
  • Fagioli neri 250 gr • 303 kcal
  • Salsiccia di maiale 200 gr • 21 kcal
  • Pancetta di maiale affumicata 100 gr • 661 kcal
  • Costine di maiale 200 gr • 286 kcal
  • Pomodoro ciliegino 6 • 17 gr kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva qb • 29 kcal
  • Sale marino qb • 286 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La feijoada è uno dei piatti tipici brasiliani e la parola significa letteralmente “fagiolata”. Infatti la feijoada è a base di fagioli neri e diversi tagli di carne di maiale e si cucina facendo bollire dapprima la carne di maiale da sola, poi successivamente con salsiccia e legumi. Solitamente si consuma il sabato e la domenica a causa dei lunghi tempi di cottura.

La feijoada si accompagna al riso bianco bollito o alla farofa, la farina di manioca lavorata con il burro.

Come si prepara la feijoada

La feijoada si prepara già dalla sera prima, mettendo a bagno i fagioli neri per tutta la notte, in una ciotola piena di acqua. Una volta che i fagioli sono pronti per essere utilizzati dovete sciacquarli dalla loro acqua e metterli in una pentola capiente. Ora dovete preparare la carne. (1) Tagliate le fettine di lonza a listarelle. Tagliate la salsiccia di maiale a pezzetti. Le costine di maiale invece non dovete tagliarle. (2) Ora posizionate la carne in una pentola capiente insieme ai fagioli e coprite con abbondante acqua. Aggiustate di sale e accendete il fuoco a fiamma media. A questo punto se la feijoada fa la schiuma in superficie è perché si sta sciogliendo il grasso della carne nell’acqua. (3) Nel frattempo in una padella a parte mettete a soffriggere la cipolla, precedentemente tagliata a fettine, con un filo d’olio e unite la pancetta. Lasciate rosolare per qualche minuto.

(4) Aggiungete i pomodori tagliati a spicchi. Lasciate appassire anche i pomodori e (5) unite tutti gli ingredienti alla feijoada. Assaggiate di nuovo e regolate di sale. Il tempo di cottura della feijoada è di almeno due ore e mezza circa. Al termine della cottura la feijoada deve essere umida ma non troppo liquida. (6) Al momento di servire prendete un’arancia e un coltello a lama liscia. Tagliate verticalmente la scorza eliminando la pellicina bianca degli spicchi. Ora seguendo i confini degli spicchi utilizzate il coltello per estrarre lo spicchio senza che si rompa. Se accompagnate la feijoada con il riso allora lessate 200 grammi di riso in abbondante acqua salata.

Varianti della feijoada

Feijoada vegana

La feijoada si può cucinare anche senza carne. Per la versione vegana potete utilizzare, al posto della carne di maiale, i surrogati della carne come il seitan affumicato al posto della pancetta, il tofu al posto della lonza e i wurstel o le salsicce vegetali al posto della salsiccia di maiale. Potete sbizzarrirvi anche con altri prodotti che questo tipo di cucina concede. Nel caso in cui decidiate di cucinare la feijoada vegana il mio consiglio è di profumarla con aromi come l'alloro o il timo. Potete aggiungere anche un cucchiaio di concentrato di pomodoro in modo da rendere il piatto più gustoso.

Feijoada portoghese

La differenza principale tra la feijoada portoghese e quella brasiliana è che in Portogallo si usano i fagioli rossi o i fagioli bianchi, mentre in Brasile si usano principalmente i fagioli neri. In Portogallo, per dare ulteriore sapore alla feijoada, si usano il Chorizo, un salame dal colore rosso particolarmente acceso, il peperoncino e il cavolo nero. Il cavolo nero non deve perdere completamente la sua consistenza, quindi nel caso in cui vogliate utilizzarlo unitelo alla feijoada mezz'ora prima di spegnere il fuoco. In questo modo troverete nel piatto un divertente gioco di consistenze differenti.

Origine della feijoada brasiliana

La tradizione insegna che la feijoada sarebbe stata dagli schiavi nelle piantagioni, il loro pasto era composto solitamente di riso e fagioli ma, durante le feste, venivano loro permessi anche pezzi di carne. Gli schiavi li usarono per condire i loro pasti e, così, nacque la feijoada. Eppure questa storia non è vera perché questo piatto sarebbe nato  in Portogallo, nella regione dell’Estremadura ed arriva solo in seguito in Brasile. La feijoada nasce dallo stufato di fagioli e carne di maiale tipico di alcune regioni dell'Europa meridionale ed è cugina del cassoulet francese. La modifica che venne fatta in Brasile fu l'utilizzo dei fagioli neri, al posto di quelli rossi, che non sono coltivati in Europa.