rubrica
Immagine
Fake off
16 Giugno 2023 11:00

Falsi miti sul gelato: 6 luoghi comuni da sfatare

Polveri, zuccheri, coloranti e lavorazione: quanti falsi miti si celano dietro a un delizioso e corroborante gelato? Più di qualcuno, ed è tempo di sfatarli.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Rossella Croce
172
Immagine

Cono o coppetta? Fragola, pistacchio o cioccolato? E la panna, che faccio, la aggiungo? Domande semplici che accompagnano da sempre uno degli alimenti più apprezzati, in particolare nei mesi più caldi dell’anno: il gelato. Chi lo ama, chi lo gradisce, chi non può farne a meno e chi aspetta l'arrivo dell'estate per provare tutti i nuovi gusti possibili: artigianale o industriale, anche il gelato nasconde qualche segreto e porta con sé più di un falso mito. Idee sbagliate e convinzioni prive di fondamento: Cookist è qui per fare chiarezza, una volta per tutte.

1. Il gelato artigianale è migliore di quello industriale

Immagine

Falso, in parte. Il gelato artigianale e il gelato industriale sono sicuramente diversi ma non per questo qualitativamente differenti. Per gelato artigianale o di "produzione propria" si intende un prodotto realizzato da un'azienda iscritta all'artigianato e ottenuto tramite ingredienti lavorati in tempi relativamente brevi nel proprio laboratorio e punto vendita. Il gelato industriale viene invece realizzato in stabilimenti anche molto lontani dal punto in cui sarà poi messo in commercio e i tempi di lavorazione e stoccaggio sono decisamente più lunghi. Fatta questa doverosa premessa, è facile intuire che si tratta di due "gelati" diversi per gusto, consistenza e, spesso, costo, ma questo non significa che uno sia necessariamente migliore dell'altro. Come spesso accade, la vera differenza va ricercata nella qualità degli ingredienti utilizzati.

2. Il gelato senza zucchero è dietetico

Immagine

Affermazione priva di fondamento, semplicemente perché il gelato senza zucchero non esiste. Lo zucchero (saccarosio, glucosio o fruttosio che sia) impedisce agli ingredienti di congelare rivelandosi un ingrediente assolutamente necessario e di cui non si può fare a meno: senza, avremmo solo pezzi di ghiaccio. Se è vero che non esiste gelato senza zucchero, è anche vero che esistono tante varietà di gelato, alcune con un minor indice glicemico e dal gusto meno dolce.

3. Il gelato di una volta era più buono

Immagine

Diresti mai che la pizza di una volta è, in assoluto, migliore di quella che assaporiamo oggi? Bé, probabilmente no, quindi non capiamo perché elevare il gelato del passato dimenticando che nel tempo i gelatieri di tutto il mondo sono riusciti ad ampliare non solo la scelta dei gusti ma anche a migliorare la struttura e la fruibilità di questo alimento. Anche in questo caso, usare la "tradizione" come sinonimo di qualità può rivelarsi un'ottima mossa di marketing ma nascondere un falso (e superato) mito.

4. Il gelato contiene additivi

Immagine

Artigianale o industriale che sia, il gelato contiene additivi, in una percentuale che oscilla tra lo 0,5 e l'1%. Gli additivi sono necessari a garantire la "struttura" del gelato e, negli ultimi anni, quelli di origine industriale sono stati sostituiti da altri di origine vegetale. Pericolosi? No, non c'è nulla di cui preoccuparsi.

5. Nel gelato viene usato latte in polvere al posto di quello fresco

Immagine

Falso. Nella produzione di gelato il latte in polvere viene utilizzato in associazione al latte (fresco o pastorizzato) che, da solo, non apporta la quantità di proteine necessaria per legare gli ingredienti e ottenere una buona struttura. Il latte in polvere, è importante sottolinearlo, non è un ingrediente nocivo o di scarsa qualità ma, al contrario, è in alcuni casi indice del fatto che stiamo per gustare un buon gelato.

6. Il gelato contiene coloranti artificiali dannosi per la nostra salute

Immagine

Sì, il gelato può contenere coloranti. No, non tutti i coloranti sono dannosi. Da anni ormai la Comunità Europea ha proibito l'utilizzo di alcune tipologie di coloranti considerate tossiche o, in altri casi, attestato la quantità utilizzabile a livelli così bassi da risultare assolutamente innocui. Sempre più spesso, i gelatieri preferiscono sostituire i coloranti artificiali con altri di origine naturale: a scapito forse di un risultato esteticamente meno accattivante, con colori meno lucidi e più opachi, offrono un prodotto assolutamente sicuro e di buona qualità.

Immagine
A cura di
Rossella Croce
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
172
api url views