video suggerito
video suggerito
10 Febbraio 2023 14:00

Fa male bere acqua durante i pasti? Perché è l’ennesimo falso mito da sfatare

Fa davvero male bere mentre mangiamo? In che modo l'acqua influisce sulla digestione? Smentiamo l'ennesima fake news riguardante il cibo: no, non ci facciamo del male bevendo acqua. Nelle giuste quantità.

A cura di Alessandro Creta
40
Immagine

Negli ultimi tempi è tornato alla ribalta, spinto chissà da chi, il falso mito dei danni provocati dal bere acqua durante i pasti. Si tratta di una di quelle fake news legate al mondo dell'alimentazione (come la fantomatica quanto fantasiosa regola dei 5 secondi, solo per fare un esempio) che periodicamente tornano alla riscossa, capace di raccogliere progressivamente sempre più proseliti. Lo diciamo subito: bere acqua durante il pranzo o la cena non fa male, anzi nelle dosi corrette è anche consigliato.

Immagine

Del contributo e dell'utilità dell'acqua mentre mangiamo dopotutto ne abbiamo discusso tempo fa anche con un idrosommelier (sì, proprio un sommelier specializzato in acqua), quindi ci dispiace per tutti coloro che ritengono come la fonte di vita per eccellenza sia poco salutare durante i pasti. La verità è che possiamo bere senza troppi problemi, basta non eccedere.

Cerchiamo di frenare sul nascere un potenziale trend con protagonista l'acqua e i suoi danni all'organismo, cerchiamo di stoppare sin dal principio il possibile movimento #nowater che potrebbe crearsi (pare esagerato, sì, ma di questi tempi tutti è possibile). La tesi mossa dall'accusa in questo metaforico tribunale riguarda la diluizione dei succhi gastrici in caso in cui venga ingerita acqua assieme al cibo, causando quindi una cattiva digestione e assimilazione di cià che mangiamo. Deve essere chiaro invece come nelle giuste quantità l'acqua, tra qualche boccone di cibo a pranzo e cena, non fa male anzi contribuisce anche a facilitare il compito dell'apparato digerente.

Perché fa bene bere acqua (ma non troppa) durante i pasti

Ovviamente tutto ciò che stiamo dicendo non è farina del nostro sacco, e ci mancherebbe altro. Stamani non ci siamo alzati dal letto e, con l'intenzione di fare i bastian contrari fini a sé stessi, abbiamo deciso che bersi qualche bicchiere d'acqua mentre pranziamo o ceniamo non faccia male alla salute. A dirlo, infatti, ci pensa la scienza. L'acqua, come possiamo anche leggere sul sito della Fondazione Umberto Veronesi, "… favorisce il rimestamento del cibo che avviene a livello gastrico durante la digestione. È quindi importante bere il giusto durante i pasti, in particolare se si consuma cibo secco come pane, pasta o cereali che devono essere ammorbiditi per facilitare l’azione dei succhi gastrici e quindi la digestione". Non stiamo parlando ovviamente di litri d'acqua, due o tre bicchieri sono sufficienti per facilitare la nostra digestione.

Immagine

"Il resto del fabbisogno idrico quotidiano – viene specificato – si può assumere lontano dai pasti, anche attraverso frutta e verdura". Come spesso avviene quando si parla di dieta, alimentazione e idratazione, quindi, l'importante è sempre mantenere la giusta misura, senza eccedere in dosi e quantità. Nonostante sia fondamentale per la nostra salute anche l'acqua va assunta correttamente, evitando ogni tipo di (inutile e inutilmente pericolosa) esagerazione. Per sintetizzare al massimo: se mediamente sono consigliati due litri al giorno, allo stesso tempo non lo sono dieci.

Se durante i pasti beviamo troppa acqua, in quel caso sì, i succhi gastrici verrebbero eccessivamente diluiti, e la digestione risentirebbe di questo fattore. Ingerendo la giusta quantità di acqua invece contribuiamo a rendere più morbidi gli alimenti ingeriti, ne miglioriamo la consistenza e favoriamo anche il corretto transito intestinale.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
40
api url views