Un ristorante sull'isola di Ponza, che cucina solo a pranzo ma che resta aperto fino al tardo pomeriggio perché offre agli ospiti la possibilità di fare la pennichella. Per raggiungerlo bisogna arrivare in barca sulla spiaggia di Cala Frontone, passare dagli scogli e arrampicarsi su una scala di pietre per poi godersi una vista mozzafiato e l'accoglienza di Gerardo e Ursula Mazzella, i titolari di Da Gerardo.

Oltre all'insolito pisolino pomeridiano "in menu" qui troviamo anche il Museo Ristoro Belvedere con una raccolta di oggetti, utensili, libri, quadri, attrezzi agricoli che parlano della vita quotidiana della Ponza degli ultimi 200 anni. Un progetto dedicato a nonno Agostino e sostenuto dall'associazione culturale Cala Frontone per far conoscere agli ospiti del ristorante la vita dei marinai e dei contadini dell'isola laziale. Il museo è visitabile gratuitamente prima, dopo o durante i pasti.

Come nasce l'idea del pisolino

La storia di questo ristorante è raccontata da La Repubblica; il quotidiano spiega che tutto il concept è centrato sulla natura: all'ingresso il cartello è apposto sull'albero di fichi da cui verranno colti i frutti un istante prima di essere serviti a tavola, tanto per fare un esempio. Da Gerardo ci sono caprette che mangiano l'erba, un cane, dei gattini che giocano con gli insetti e le lucertole.

Eleonora Cozzella | La Repubblica
in foto: Eleonora Cozzella | La Repubblica

Uno scenario incantevole in cui gustarsi un pranzo a base di ingredienti e piatti tipici di Ponza, l'isola che fa la parmigiana al fico d'India. Il ristorante si trova in via Via di Frontone SNC, non ha una pagina Facebook né un sito internet, ma si può prenotare al 339 849 1446. I colleghi suggeriscono in particolare la crostata di fichi a fine pasto e tutte le conserve ittiche sott'olio preparate in casa. Dopodiché il famoso pisolino: il padrone di casa invita tutti a fare la pennichella pomeridiana perché secondo Gerardo "un buon pasto è cibo e convivialità ma anche possibilità di rilassarsi". Per questo motivo ha allestito un cortile con una serie di lettini all'ombra degli alberi in uno spiazzo sul retro del ristorante. La clientela ha gradito molto l'idea e approfitta dell'ospitalità della coppia per dedicarsi un'ora di relax immersi nella natura.