ingredienti
  • Farina 00 400 gr • 36 kcal
  • Burro 170 gr • 380 kcal
  • Zucchero 150 gr • 146 kcal
  • Cioccolato fondente 150 gr • 600 kcal
  • uova grandi 2
  • Latte 3 cucchiai • 42 kcal
  • Crema al cioccolato e nocciole 400 gr
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata biscottata al cioccolato è una variante della ormai celebre torta cookie, ricetta che trae spunto da quella dei classici biscottoni americani, proposti, però, in versione maxi. Semplicissima da realizzare, prevede un guscio di pasta frolla, arricchito da pezzetti di cioccolato, e poi farcito con una irresistibile crema spalmabile al cioccolato e nocciole. Per un risultato ancora più godurioso. Vediamo come preparare insieme questa irresistibile specialità.

Come preparare la crostata biscottata al cioccolato

crostata biscottata al cioccolato

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero; rompete le uova e aggiungetele al mix ottenuto in precedenza (1).

crostata biscottata al cioccolato

Unite il burro già tagliato a dadini e iniziate a impastare (2); bagnate con il  latte e proseguite a lavorare il tutto, fino a ottenere un impasto morbido e compatto.

crostata biscottata al cioccolato

Aggiungete il cioccolato, tagliato a pezzettini, e incorporatelo per bene (3).

crostata biscottata al cioccolato

Trasferite l'impasto sul piano di lavoro e formate una palla liscia e omogenea (4). Avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per una mezz'ora.

crostata biscottata al cioccolato

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l'impasto e stendetene i due terzi con un matterello fino a ottenere uno strato spesso circa 5 mm (5).

crostata biscottata al cioccolato

Rivestite con il disco di pasta uno stampo per crostata da 26 cm di diametro e premete bene lungo i bordi (6).

crostata biscottata al cioccolato

Disponete la crema al cioccolato e nocciole sul guscio di pasta, livellando bene con una spatola (7).

crostata biscottata al cioccolato

Stendete la pasta avanzata, fino a ottenere un secondo disco, e sistematelo delicatamente sopra la farcia (8).

Sigillate bene i bordi (9), quindi infornate la crostata in forno già caldo a 180 °C per circa 40 minuti, o comunque finché la superficie non sarà ben dorata.

crostata biscottata al cioccolato

Trascorso il tempo di cottura, sfornate la torta e lasciatela raffreddare completamente. Trasferitela su un piatto da portata, guarnite la superficie con altri pezzetti di cioccolato e servitela ben fredda.

Consigli

Ricordatevi di lavorare velocemente gli ingredienti per la pasta frolla, così da evitare che il calore delle mani surriscaldi l'impasto. Se volete evitare il burro, potete preparare una pasta frolla all'olio.

Per dare maggiore fragranza al vostro dolce, potete aromatizzare la frolla con un pizzico di vaniglia in polvere o della scorza di limone grattugiata.

In questa ricetta abbiamo utilizzato del cioccolato fondente; potete sostituirlo con quello al latte o, in alternativa, anche un mix dei due.

Per comodità potete acquistare una crema spalmabile al cioccolato e nocciole al supermercato (fate comunque attenzione alla lista degli ingredienti: i primi a comparire devono essere cacao e frutta secca).

In alternativa, qualora abbiate del tempo a disposizione, potete preparare una crema fatta in casa: frullate in un mixer da cucina 80 gr di nocciole tostate fino a ottenere una pasta cremosa; aggiungete 30 gr di zucchero e mixate ancora, quindi incorporate 5 gr di cacao amaro in polvere, 25 ml di olio di semi di arachide e 150 gr di cioccolato al latte fuso. Trasferite in un vasetto e fate riposare in frigorifero per circa 2 ore.

Perfetta per una merenda golosa e sostanziosa, potete servire la crostata biscottata al cioccolato con un ciuffo di panna montata non zuccherata, una pallina di gelato o semplicemente una tazza di infuso caldo.

Potete preparare la torta in anticipo e farla riposare per una notte intera in frigorifero: il giorno seguente sarà ancora più buona.

Conservazione

La crostata biscottata al cioccolato si conserva in frigorifero per 3-4 giorni, posta in un contenitore a chiusura ermetica o coperta con pellicola trasparente.