Ernst Knam, il grande pasticciere tedesco diventato famoso al grande pubblico grazie a Bake Off, lancia una nuova competizione tra i pasticcieri: la Cakes Anatomy Challenge. Insieme alla moglie Alessandra ha pubblicato un post su Instagram con l'hashtag #cakesanatomychalleng, in cui chiede ai pasticcieri di tutta italia, famosi e non, che dolce pensano di portare negli ospedali delle proprie città quando l’emergenza sanitaria sarà finita.

Per partecipare basta pubblicare la foto con #cakesanatomychallenge tra gli hashtag di Instagram: Knam ha sfidato nomi altisonanti come Iginio Massari, Sal De Riso, Luigi Biasetti, Roberto Rinaldino e tanti altri nomi dell'Olimpo della pasticceria italiana.

Di solito, quando in rete qualcosa ha successo e viene seguito da tante persone, si dice che è diventato “virale”. Basta con questa parola. Stiamo imparando tutti che nella vita, quella vera, conta chi combatte ciò che è virale, ogni giorno, per ciascuno di noi. Tutti i giorni accendo la TV, apro la finestra, parlo con persone e mi rendo conto di quanto siamo fortunati ad avere medici infermieri, operatori sanitari, paramedici e tutte le persone che in prima linea rischiano la propria vita per aiutarci a vincere questa guerra contro un nemico invisibile. Io faccio dolci, regalo sorrisi. Loro…loro fanno molto di più, salvano vite. Allora, ho pensato…perché non promettiamo a tutti loro che, appena la situazione ce lo permetterà, che passerà anche, tanto, per merito loro, noi pasticceri proveremo a regalargli qualche sorriso? La mia è una Cake’s Anatomy Challenge che lancio a tutti i pasticceri d’Italia. Questo è la mia creazione speciale, la crostata al cioccolato Frau Knam Señorita 72. Io Ernst Knam mi impegno a creare questo dolce in un formato maxi e regalarlo ad ogni ospedale di Milano. Ora mi rivolgo a tutti gli altri pasticceri di rispondere a questa challenge: che dolce porterete agli ospedali delle vostre città? Promettiamo ai nostri eroi il più dolce dei ritorni alla vita normale, quando ci arriveremo, con i nostri migliori dolci. Chi di voi è con me? 💪🏻 #iostoconknam #cakesanatomychallenge #tuttiipasticceriditalia #ampi #coraggioitalia @iginio.massari @luigi.biasetto @salderiso @robertorinaldini @leonardodicarloconsulting @ampigram @martesanamilano @ginofabbripasticcere @fabrizio.galla @luca_montersino @gianlucafusto @dcomaschi @emmanueleforcone @massimo_pica

A post shared by Ernst Knam (@ernstknam) on

Il maestro tedesco, indossando una maglia dell’Italia, scrive che “di solito quando in rete qualcosa ha successo e viene seguito da tante persone, si dice che è diventato ‘virale’. Basta con questa parola. Stiamo imparando tutti che nella vita, quella vera, conta chi combatte ciò che è virale, ogni giorno, per ciascuno di noi”. Il messaggio continua sottolineando quanto siano fortunate le persone che stanno a casa, anziché combattere tutti i giorni in ospedale contro il Covid-19: “Tutti i giorni accendo la tv, apro la finestra, parlo con persone e mi rendo conto di quanto siamo fortunati ad avere medici infermieri, operatori sanitari, paramedici e tutte le persone che in prima linea rischiano la propria vita per aiutarci a vincere questa guerra contro un nemico invisibile. Io faccio dolci, regalo sorrisi. Loro… loro fanno molto di più, salvano vite”.

Proprio da questa presa di coscienza arriva l’idea di Ernst Knam: “Allora, ho pensato… perché non promettiamo a tutti loro che, appena la situazione ce lo permetterà, che passerà anche, tanto, per merito loro, noi pasticceri proveremo a regalargli qualche sorriso?”.

Il regalo di Knam per gli ospedali di Milano

Ernst Knam non aspetta la fine della quarantena per far sentire il proprio supporto alla comunità ospedaliera in prima linea contro il Covid-19. Ha già annunciato che questo sorriso lo vuole regalare ora, perché c’è più bisogno: una crostata di cioccolato gigante.

Tutti gli ospedali di Milano riceveranno la famosa Frau Knam Señorita 72, la torta che mostra nella foto su Instagram, ma in formato maxi. Questa crostata è fatta con cioccolato di altissima qualità selezionato e importato solo per Knam dal Perù; una materia prima di grande pregio che il pasticciere ha deciso di utilizzare in tutti i suoi prodotti dallo scorso novembre.