30 Agosto 2022 16:00

Come spurgare le vongole con la farina: il metodo infallibile

Vediamo come spurgare facilmente le vongole utilizzando della semplice farina. Scopriamo il trucco più amato dai pescatori e perché ci permette di avere vongole perfettamente spurgate.

A cura di Rossella Croce
191
Immagine
Immagine

Spurgare le vongole ed eliminare tutta la sabbia prima di cucinarle e gustarle nei nostri piatti è un'operazione tanto semplice quanto essenziale: anche pochi granelli di sabbia infatti potrebbero rovinare le nostre ricette e rendere vani i nostri sforzi. Il metodo più comune per spurgare questi deliziosi molluschi prevede l'impiego di acqua e sale ma sempre più spesso sentiamo dire che aggiungendo della semplice farina possiamo accelerare e rendere più efficace il processo di spurgo. Quello della farina è in realtà un trucco molto antico che sembra affondare le sue radici nella cultura dei pescatori, da sempre sapienti custodi dei segreti del mare. Resta la domanda: il metodo della farina per spurgare le vongole funziona davvero o è solo una delle tante leggende del mondo della cucina? Per essere sicuri, abbiamo deciso di provarlo e il risultato ci ha davvero colpito.

Come togliere la sabbia dalle vongole velocemente? Come spurgare le vongole con il metodo della farina? Ecco una guida pratica, semplice ed efficace per spurgare le vongole con la sabbia.

Come spurgare le vongole con il metodo della farina

Prima di saltarle in padella, sfumarle con il vino bianco e gustarle in un delizioso piatto di spaghetti, sappiamo bene che le vongole dovranno essere pulite e spurgate alla perfezione, eliminando tutti i residui di sabbia che tendono naturalmente ad accumularsi all'interno dei gusci. Come farlo in modo semplice, veloce ed efficace? Oggi parleremo di un trucco furbo e decisamente infallibile che prevede l'utilizzo di un "semplice" cucchiaio di farina. Nello specifico, ecco come procedere: 

  • Selezionare le vongole: la prima cosa da fare per non rovinare il tuo pranzo o la tua cena è scegliere accuratamente i molluschi che andrai poi a cucinare. Le vongole sono fresche quando hanno un buon odore e presentano i gusci intatti e ben chiusi: prima di iniziare a spurgarle, elimina tutte quelle evidentemente rotte o con i gusci già aperti.
  • Preparare acqua e sale: a questo punto occorre preparare la soluzione di acqua e sale necessaria per spurgare le vongole. Riempi una bacinella con acqua fredda e sciogli 35 grammi di sale fino per ogni litro di acqua. Perché il sale? Perché in questo modo andrei a ricreare artificialmente l'habitat naturale delle vongole che inizieranno pian piano ad aprirsi.
  • Aggiungere le vongole: per evitare che la sabbia scendendo rientri nei gusci, sistemiamo le vongole in uno scolapasta e quindi nella bacinella colma di acqua.
  • La farina: è il momento di aggiungere un cucchiaio di farina (uno per ogni litro di acqua), mescolare e attendere due o tre ore che le vongole spurghino completamente la sabbia. La farina funge da esca, "inganna" le vongole che, spinte dalla presenza di cibo, saranno spronate ad aprirsi e filtrare più velocemente la sabbia.
  • Cambiare l'acqua: dopo tre ore è importante cambiare l'acqua di ammollo. Scolando e sciacquando le vongole troveremo tutta la sabbia sul fondo della bacinella. Puliamo la bacinella, riempiamola nuovamente con acqua e sale (senza farina questa volta), sistemiamo le vongole nello scolapasta e quindi nell'acqua. Riponiamo il tutto in frigorifero e lasciamo agire per due ore prima di scolare le vongole e iniziare la nostra ricetta.
Immagine
191
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
191