31 Gennaio 2022 13:10

Come conservare la pasta sfoglia in freezer: consigli e trucchi per farla durare a lungo

Per avere sempre a portata di mano della pasta sfoglia basta congelarla: ecco una piccola guida per conservarla al meglio in freezer e farla durare il più a lungo possibile.

A cura di Francesca Fiore
67
Immagine

Avere un rotolo di pasta sfoglia a portata di mano è un'ottima idea, soprattutto se vi piacciono i dolci ma non amate stare ore a impastare e montare. In frigorifero può restare per qualche giorno, ma è in freezer che dovrete metterla se la volete conservare più a lungo: come fare a conservarla correttamente? E come scongelarla al meglio, evitando che si perdano sapore e consistenza? Ecco una piccola guida per conservare alla perfezione la vostra pasta sfoglia, che sia acquistata o fatta in casa da voi, facendola durare più a lungo possibile.

1. Non sovraccaricate il freezer

Immagine

È importante che le prestazioni del vostro congelatore siano ottimali e che soprattutto che non sia sovraccarico, cosa che potrebbe provocare una cattiva distribuzione del freddo. Il sovraccarico può far rimanere leggermente aperto lo sportello del congelatore con conseguente formazione di cristalli di ghiaccio sul bordo: quando ciò accade potrebbe anche entrare aria calda, contribuendo allo squilibrio della temperatura. La pasta sfoglia riposta in un freezer troppo pieno e sovraccarico finirà per risultare, una volta scongelata, molliccia e insapore, tendendo a sfaldarsi in cottura.

2. Assicuratevi che sia protetta dal ghiaccio

Immagine

Se l'avete comprata, assicuratevi che la confezione della pasta sfoglia non ancora aperta non presenti forature o rotture: nel caso vogliate aggiungere un ulteriore strato protettivo, potete mettere la vostra pasta sfoglia in un apposito sacchetto per congelatore per evitare l'umidità derivante dal ghiaccio. Se avete già aperto la confezione, potete avvolgere questa con della pellicola trasparente prima di metterla in congelatore. Stesso consiglio vale per chi prepara la pasta sfoglia a casa: avvolgetela nella pellicola, strato per strato, evitando di far entrare aria, e poi riponete il tutto in un sacchetto da freezer.

3. Dedicate una zona specifica del freezer

Immagine

Questo è particolarmente importante per una confezione di pasta sfoglia già aperta. Dedicare uno spazio apposito nel congelatore alla pasta sfoglia può aiutare: vi consigliamo di utilizzare un contenitore trasparente con un coperchio ermetico per tenere sempre d’occhio le vostre confezioni. Se intendete utilizzare regolarmente la pasta sfoglia durante la settimana per la preparazione dei pasti mettete il contenitore in un'area a cui poter accedere facilmente, ma non vicino alla sportello del congelatore,

4. Rispettate la catena del freddo

Immagine

per scongelare correttamente il cibo è necessario rispettare la catena del freddo, regola che vale anche per la pasta sfoglia: mai tirarla fuori dal freezer e lavorala subito, sia perché sarebbe impossibile, sia perché pericoloso. Mettetela prima in frigo per 3-4 ore, meglio se tutta la notte, e poi a temperatura ambiente per almeno 10 minuti, prima di iniziare a usarla per le vostre ricette.

5. Quando evitare di usarla

Immagine

Se avete congelato la pasta sfoglia appena comprata o realizzata, e se il vostro freezer funziona correttamente, non dovreste avere problemi. Ma, in ogni caso, controllatene sempre lo stato, una volta scongelata: variazioni di colore, eventuale muffa o macchie dovrebbero farvi scattare un campanello d'allarme. Stessa cosa potete fare con l'olfatto: un odore eccessivo di acido, infatti, è segno che la vostra pasta sfoglia è andata a male edeve essere buttata.

67
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
67