Le melanzane sono un ortaggio molto apprezzato in cucina, che possiamo utilizzare in svariate e gustose ricette. Dagli antipasti ai primi piatti, dai contorni ai secondi, fino all'immancabile parmigiana: le melanzane sono uno dei capisaldi della cucina mediterranea. Anche se le troviamo in commercio tutto l'anno, le melanzane prodotte in Italia vengono raccolte solo in estate. Ecco perché questa è la stagione migliore per fare una buona provvista di melanzane di qualità e conservarle fino all'inverno.

Ma come si possono conservare le melanzane? La risposta è semplice e il metodo è la congelazione. Le melanzane si possono conservare nel congelatore sia crude che cotte, con diverse tecniche. Qualunque sia il modo in cui le avete preparate, potete congelare le melanzane fritte, in pastella, grigliate o sbollentate in pentola. La differenza principale è che quelle cotte vanno fatte scongelare in frigo, quelle crude invece possono essere cucinate così, ancora congelate. Le melanzane sia crude che cotte si conservano in freezer per circa 6 mesi.

Prima di passare a spiegarvi come si congelano le melanzane, ecco alcuni accorgimenti. Scegliete sempre melanzane fresche e di qualità: melanzane genuine avranno un aspetto sano, la buccia di colore scuro e uniforme. Al tatto saranno sode e non presenteranno ammaccature o macchie. Ricordate che più una verdura è fresca, più a lungo si conserverà in freezer.

Per il resto potete congelare tutte le varietà di melanzane, viola, nere, rosse. Contenendo molta acqua, le melanzane devono essere scongelate nel modo giusto, per evitare di rovinarle, ma come vedrete è molto semplice.

Come congelare le melanzane crude

Congelare le melanzane crude è semplice e veloce. È il metodo ideale per conservare le melanzane pronte da friggere tutto l'anno. Vi basterà versarle direttamente in padella con abbondante olio di semi e il gioco è fatto.

Per prima cosa occorre lavare con cura le melanzane sotto l'acqua corrente fredda. Asciugatele, poi eliminate la base e la calotta. Tagliatele a fette dello stesso spessore, oppure a cubetti. Conservatele in diverse porzioni, chiuse in sacchetti di plastica per alimenti, da scongelare all'occorrenza.

Quando vorrete friggerle, vi basterà scaldare l'olio di semi in una padella dai bordi alti e versare le melanzane ancora congelate. Mantenete una fiamma bassa, per evitare che friggano in maniera non uniforme, ma mantenete alta la temperatura dell'olio.

In molti sostengono che prima di cucinare le melanzane sia opportuna la tecnica della sbianchimento, un procedimento che disattiva gli enzimi e riduce il retrogusto amarognolo, dato dalla solanina.

Questo passaggio andrebbe eseguito dunque prima di congelare le melanzane, in maniera molto semplice. Tagliatele a fette o a cubetti. Portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e sbollentate le melanzane per massimo 4 minuti.

Scolatele e immergetele subito in una ciotola piena di acqua fredda e ghiaccio per creare lo shock termico. Fatele asciugare su un canovaccio pulito e congelate.

Come congelare le melanzane grigliate o fritte

Le melanzane grigliate sono ottime per condire un primo piatto, per sfiziose bruschette, per un contorno, ma anche per preparare la parmigiana. Per conservarle in freezer, lavatele sotto l'acqua corrente fredda, eliminate le estremità e tagliatele a fette dello stesso spessore. Potete conservarle in un contenitore ermetico, o in un sacchetto per alimenti.

Congelare le melanzane fritte è una tecnica efficace per averle pronte all'occorrenza e utilizzarle nelle vostre gustose ricette. La tecnica è la stessa anche con quelle pastellate. In questo caso, lavate, tagliate a fette le melanzane e passatele nella farina, poi nell'uovo sbattuto.

Friggetetele in abbondante olio di semi fino a quando saranno dorate. Fatele asciugare su un foglio di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso, poi sistematele in un sacchetto o contenitore per alimenti.

Anche le melanzane bollite si possono congelare. In questo caso vi consigliamo di rimuovere la buccia e di tagliarle a cubetti. Fatele bollire in una pentola con abbondante acqua salata e mezzo bicchiere di succo di limone.

Ci vorranno circa 20 minuti per renderle morbide. Lasciatele raffreddare in un colapasta e aspettate che fuoriesca l'acqua in eccesso. Conservate in contenitori per alimenti in freezer.

Come conservare le melanzane nel congelatore

surgelare-congelare-abbattere: differenze

Per sistemare le melanzane nel freezer, vanno benissimo sia i classici sacchetti gelo per alimenti, che i contenitori in plastica per alimenti con la chiusura ermetica. Se utilizzate i sacchetti, cercate di rimuovere più aria possibile, per evitare che si rovinino durante il congelamento. L'ideale infatti, sarebbero i sacchetti sottovuoto.

Se utilizzate un contenitore in plastica, ricordatevi di lasciare un po' di spazio tra le melanzane e il coperchio, perché in freezer aumenteranno di volume.

Per comodità, potete separare i diversi strato di melanzane con un foglio di carta da forno o di pellicola per alimenti. In questo modo non si attaccheranno tra loro e potrete scongelarne anche un po' per volta.

Ricordate sempre di etichettare il contenitore con la data di congelamento e di non riporre le melanzane negli angoli in fondo al freezer, per evitare di dimenticarle.