cosa comprare al mercato a maggio

La ritenzione idrica può essere causata da una serie di fattori, ma il denominatore comune è che tutti questi causano un accumulo eccessivo di liquidi nel corpo, altrimenti noto come edema. Gli esperti affermano che sebbene alla base possano esserci molte cause, la maggior parte di queste è associato allo stile di vita. Quindi, chi soffre di ritenzione idrica, farebbe bene a modificare alcune abitudini e soprattutto a selezionagli gli alimenti più adatti a ridurla. Vediamo quali sono.

Le cause della ritenzione idrica

La ritenzione idrica si verifica nel sistema circolatorio o all'interno di tessuti e cavità, causando gonfiore a mani, piedi, caviglie o gambe. Tra le cause più comuni alla base della ritenzione idrica troviamo:

  • Eccessivo consumo di sale;
  • scarsa attività fisica e vita sedentaria;
  • l'abitudine o la costrizione a stare in piedi per molte ore;
  • effetti collaterali di alcuni farmaci;
  • gravidanza;
  • sindrome premestruale;
  • alcune patologie come diabete, malattie cardiache;
  • eccesso di insulina.

Il trattamento principale per la ritenzione idrica è un'alimentazione ad hoc che faciliti la graduale rimozione dell'acqua dal corpo. Ma, se questa condizione compare all’improvviso o, al contrario, è presente da molto tempo, vi suggeriamo di contattare il vostro medico per analisi più approfondite.

Come combattere la ritenzione idrica con il cibo

Se invece si tratta di un caso lieve, e non ci sono problemi medici seri,  provate a trasformare i seguenti suggerimenti in un'abitudine quotidiana per aiutare a eliminare l’accumulo d’acqua in eccesso.

1. Ridurre il consumo di sale

Una delle cause più comuni alla base della ritenzione idrica è l'aumento dell'assunzione di sale. Il sale è composto da sodio e cloruro: il sodio si lega tipicamente all'acqua nel corpo, aiutando a mantenere l'equilibrio dei liquidi sia all'interno che all'esterno delle cellule. Tuttavia, una quantità eccessiva di sale, non solo nelle ricette casalinghe ma anche nei prodotti in scatola, può causare ritenzione idrica. Pertanto, il consiglio dell'esperto è ridurre il consumo di cibi ricchi di sodio e, naturalmente, di limitare le pozioni di sale quando si cucina.

2. Aumentare l'assunzione di magnesio

Il magnesio è un minerale cruciale in quanto è collegato a oltre 300 reazioni enzimatiche che mantengono il corpo in funzione. Aumentare l'assunzione di questo sale minerale è un valido aiuto nella riduzione della ritenzione idrica: potete farlo consumando più cibi ricchi di magnesio come noci, cereali integrali, cioccolato fondente e verdure a foglia verde.

3. Aumentare l'assunzione di vitamina B6

patate-storia-parmentier

La vitamina B6 è una vitamina idrosolubile appartenente al gruppo del complesso B, note per essere molto importanti per la produzione di globuli rossi e svolgere molte altre funzioni nel corpo. È stato anche scoperto che la vitamina B6 riduce la ritenzione idrica nelle donne con sindrome premestruale. Ma quali sono i cibi che contengono dosi più elevate di vitamina B? Banane, patate, legumi e noci ma anche carne, pesce e cereali poco raffinati.

4. Mangiare cibi con un buon livello di potassio

Il potassio è un minerale vitale noto per promuovere la buona salute del cuore e aiutare il corpo a funzionare in modo ottimale. Può anche aiutare a ridurre la ritenzione idrica in due modi, ovvero "contrastando" il sodio e aumentando la produzione di urina. Gli alimenti ricchi di potassio sono molti: fra i più ricchi il sedano rapa, i cavoletti di Bruxelles, i carciofi, i fagioli, le lenticchie, i pistacchi, le acciughe.

5. I diuretici naturali come il tarassaco

Diuretici naturali come il tarassaco, che aumentano aiutano la buona funzionalità delle vie urinarie, possono essere un alleato in caso di ritenzione idrica. Se abbinata a un'alimentazione corretta, l'assunzione regolare di tisane o infusi di tarassaco possono aiutare a liberarvi dai liquidi in eccesso.

6. Evitare i carboidrati raffinati

Un'altra causa comune di ritenzione idrica sono gli alti livelli di insulina che possono essere causati dal consumo eccessivo di carboidrati raffinati. Livelli di insulina eccessivi inducono il corpo a trattenere più sodio aumentando il riassorbimento di sodio nei reni, con conseguente accumulo di liquidi in eccesso. Esempi di carboidrati raffinati da evitare includono zuccheri e cereali lavorati, come lo zucchero da tavola e la farina bianca, quindi alimenti come pane bianco, pasta, riso, ma anche dolci da forno e biscotti.

7. Bere succo di mirtillo rosso

Per le sue proprietà diuretiche, il succo di mirtillo rosso è un altro rimedio molto popolare per le persone che soffrono di ritenzione idrica. In generale, il consumo di frutti tossi aiuta a migliorare la circolazione, ma anche a eliminare i liquidi in eccesso, elementi molto importanti per combattere la ritenzione idrica.

8. Bere più acqua

Anche se potrebbe sembrare che causi gonfiore, bere molta acqua è importantissimo per ridurre la ritenzione idrica: più la minzione aumenta e più acqua viene rimossa dal corpo. Bere due litri di acqua al giorno è fondamentale per il drenaggio dei liquidi nel corpo, aumentando questa quantità nei mesi più caldi.