ricetta

Carpaccio di manzo con zucchine e menta: la ricetta del piatto estivo raffinato e leggero

Preparazione: 10 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
330
Immagine
ingredienti
Carne di manzo (Fettine sottili tipo carpaccio)
400 gr
Zucchine novelle
4
Menta
1 ciuffo
Limoni
2
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il carpaccio di manzo con zucchine e menta è una preparazione tipicamente estiva fresca e gustosa. La carne di manzo, tagliata sottilmente a carpaccio, e insaporita con un'emulsione a base di succo di limone, olio e menta fresca, è morbidissima e incredibilmente profumata. A donare una piacevole nota colorata e croccante, ci pensano le zucchine novelle, disposte in maniera alternata alle fettine di carne. Un piatto elegante e raffinato, ma anche semplicissimo da assemblare, perfetto per una cena d'estate in cui non si ha proprio voglia di mettersi ai fornelli.

Come preparare il carpaccio di manzo con zucchine e menta

Lavate le zucchine e spuntatele, quindi affettatele con una mandolina o con il pelapatate per ottenere fette sottilissime 1.

Lavate la menta, sfogliatela e tritatela finemente con un coltello 2.

Raccogliete la menta in una ciotolina, unite l'olio 2 e il succo di un limone e sbattete per bene fino a ottenere un'emulsione aromatica omogenea.

Disponete la carne sul piatto e alternatela alle fettine di zucchine 3.

Condite il carpaccio e le zucchine con l'emulsione preparata 4.

Profumate il tutto con un po' di scorza di limone grattugiata 5.

Aggiustate di sale, profumate con un pizzico di pepe e un ciuffetto di basilico e servite 6.

Consigli

Per il carpaccio di manzo scegliete solo carne fresca e di primissima qualità, meglio se tagliata a macchina, così da ottenere delle fettine molto sottili. Acquistate tagli magri, con poco tessuto connettivo, come fesa, noce, filetto, controfiletto o girello.

Se possibile, scegliete le zucchine chiare, preferibilmente della varietà cosiddetta "romanesca": piccole e fragranti, hanno un sapore dolce e una consistenza croccante, ideale per questa preparazione.

Utilizzate limoni biologici, quindi non trattati chimicamente, scegliendoli tra quelli più profumati e con la scorza spessa. Lavateli accuratamente e tamponateli con un panno o un foglio di carta assorbente da cucina. Ricavate la scorza, aiutandovi con l'apposita grattugia, e fate attenzione a non prelevare anche la parte bianca del frutto, quella più amarognola.

Potete decidere di variare il liquido di marinatura e, a seconda degli ingredienti utilizzati, il sapore della preparazione cambierà: potete utilizzare del lime o del pompelmo rosa al posto del limone e foglioline di basilico o coriandolo in sostituzione della menta.

In alternativa a questa ricetta, potete preparare anche il classico carpaccio con rucola e scaglie di grana oppure, per una versione di pesce, anche un carpaccio di salmone.

Curiosità

"Con il carpaccio gli imbrogli sono proibiti. Il suo segreto è nell’essere interamente svelato, nudo come mamma l’ha fatto": questa è la descrizione che ne ha dato Giuseppe Cipriani, proprietario dell'Harry's Bar di Venezia e inventore della celebre preparazione. Che deve essere semplice e priva di aggiunte o ingredienti che tendano a coprire il sapore della carne. Il piatto fu creato per l'amica e contessa Amalia Nani Mocenigo, che non poteva consumare carne cotta, e il nome fu scelto in onore del celebre pittore Vittore Carpaccio, che proprio in quel periodo era protagonista di una mostra al Palazzo Ducale di Venezia.

Conservazione

Si consiglia di consumare il carpaccio di manzo appena preparato. Nel caso in cui vi fosse avanzato, copritelo con un foglio di pellicola trasparente e conservatelo in frigorifero per 1 giorno al massimo.

330
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
330