ricetta

Carpaccio di manzo, rucola e grana: la ricetta del piatto fresco e leggero

Preparazione: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Carlotta Falletti
25
Immagine
ingredienti
Filetto di manzo (tagliato a fettine molto sottili)
400 gr
Grana
100 gr
Rucola
q.b
per la citronette
Olio extravergine di oliva
100 ml
succo di limone filtrato
1
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il carpaccio di manzo, rucola e grana è un secondo fresco e leggero, perfetto per le calde giornate estive. La ricetta, di facile esecuzione, non richiede infatti alcuna cottura e si prepara in pochissimi minuti: la carne, tagliata a fettine sottili, viene irrorata con una citronette e servita con scaglie di grana e foglioline di rucola. Il risultato sarà un piatto saporito e ultra light, facilissimo da assemblare e alla portata di tutti.

Puoi arricchire l’emulsione al limone con erbette aromatiche a piacere oppure aggiungere un cucchiaino di senape o di aceto balsamico per un gusto più intenso e deciso. Se preferisci, puoi condire il carpaccio con una vinaigrette, lasciarlo marinare in frigorifero per 4 ore e poi servirlo con mandorle a lamelle, pinoli o pomodorini secchi a pezzetti: tieni presente però che in questo modo la carne perderà il suo caratteristico aspetto rosato e il sapore si modificherà leggermente. Per questa preparazione acquista carne freschissima e di prima scelta (senza alcuna alterazione di odore o colore), meglio se tagliata a macchina così da ottenere fettine molto sottili. I tagli da prediligere sono quelli magri e con poco tessuto connettivo come filetto, fesa, noce o scamone.

Oggi per "carpaccio" si intende genericamente un piatto a base di fettine di carne o pesce crudi, a cui vengono aggiunti olio o altri ingredienti, ma forse non tutti sanno che il piatto fu ideato nel 1950 da Giuseppe Cipriani, fondatore dell'Harry's Bar di Venezia, che lo preparò per la prima volta per la contessa Amalia Nani Mocenigo che non poteva consumare carne cotta. Il nome fu scelto in onore del noto pittore Vittore Carpaccio, che in quel periodo era protagonista di una mostra al Palazzo Ducale di Venezia, in quanto la carne cruda ricordava i colori intensi dei suoi quadri.

Scopri come preparare il carpaccio di manzo, rucola e grana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con il carpaccio di polpo.

Come preparare il carpaccio di manzo, rucola e grana

Sciacqua la rucola sotto l'acqua corrente, lasciala scolare per bene in uno scolapasta 1 e tieni da parte.

Con l'aiuto di un pelapatate taglia il grana a scaglie sottili 2.

Prepara la citronette: versa l'olio in una ciotolina e aggiungi il succo di limone filtrato (3).

Aggiusta di sale 4.

Profuma con una macinata di pepe 5.

Ed emulsiona bene con una forchetta 6.

Adagia le fettine di carne su un piatto da portata 7.

Condiscile con la citronette 8.

Disponi la rucola sulla carne 9.

Completa con le scaglie di grana e una macinata di pepe 10, e servi.

Conservazione

Ti consigliamo di consumare il carpaccio di manzo, rucola e grana al momento. In alternativa puoi conservarlo in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 1 giorno massimo.

25
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
25