Carciofi a cotoletta: la ricetta dell’antipasto croccante e facile da preparare

Preparazione: 15 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
0
Immagine

I carciofi a cotoletta sono super croccanti e facilissimi da preparare, un antipasto siciliano che conquisterà tutti. Per realizzarli con la nostra Giusina, ti basterà pulire i carciofi, tagliarli a fettine e impanarli passandoli prima nella farina, poi nelle uova sbattute e, infine, nel pangrattato. Friggi poi i tuoi carciofi a cotoletta in olio bollente fino a doratura, pronti da gustare caldi e croccanti: aggiungi solo un pizzico di sale e servili con qualche fettina di limone: uno tira l'altro!

Per realizzarli puoi utilizzare la tipologia di carciofi che preferisci o che hai a disposizione: importante però eliminare tutte le foglie dure, lasciando solo quelle tenere, e tagliare i carciofi in fette non troppo spesse, perché saranno impanate direttamente e fritte.

Se ami questo ortaggio primaverile prova altre ricette con i carciofi, tante idee da provare tra antipasti, primi piatti e contorni.

ingredienti

Carciofi
6
Uova
2
Limone
1
Farina 00
q.b.
Pangrattato
q.b.
Sale
q.b.
Olio extravergine di oliva (o di semi)
q.b. per friggere

Come preparare i carciofi a cotoletta

Pulisci i carciofi: togli le foglie dure 1 e lascia solo quelle più tenere.

Dividi i carciofi in due ed elimina la barbetta interna 2.

Taglia i carciofi a fettine non troppo spesse 3.

Immergili in acqua e limone, così da non farli annerire 4. Scola i carciofi e fai scaldare l’olio.

Sbatti le uova e aggiungi un pizzico di sale 5.

Quindi passa i carciofi nella farina, nell'uovo sbattuto e nel pangrattato 6, facendolo aderire bene.

Friggi le cotolette di carciofi in olio extravergine di oliva ben caldo 7 fino a doratura.

Sollevale e sistemale su un piatto rivestito con carta paglia 8 o carta da cucina, così da eliminare l'olio in eccesso.

Aggiungi un pizzico di sale sui carciofi a cotoletta 9.

Servi con qualche fettina di limone 10.

Consigli

Puoi tagliare i carciofi anche a spicchi: se però sono grossi, sbollentali leggermente in acqua salata e scolali bene, prima di impanarli e friggerli.

Una volta puliti i carciofi, puoi utilizzare gli scarti, quindi foglie dure e/o gambi, per realizzare contorni, risotti, tisane e non solo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0
api url views