ingredienti
  • Per i canederli
  • Pane raffermo tagliato a cubetti 350 g
  • Uova intere 3 • 128 kcal
  • Latte intero tiepido 300 ml
  • Speck 100 g • 303 kcal
  • Cipolla mezza • 21 kcal
  • Toma piemontese 100 g
  • Burro chiarificato 100 g (per la cottura finale)
  • Burro 50 g (per cuocere lo speck) • 380 kcal
  • Per i porri fritti
  • Porri 1
  • Farina 50 g • 360 kcal
  • Olio di semi d’arachide 200 g • 690 kcal
  • Per la crema di zucca
  • Zucca tagliata a cubetti 300 g
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Olio extravergine 30 ml
  • Brodo vegetale 500 ml • 43 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

canederli con speck e toma piemontese sono una deliziosa e croccante variante della ricetta tipica tirolese. La ricetta base prevede un impasto a base di pane raffermo, latte e uova da cui si ricavano dei grossi gnocchi arricchiti di speck che vengono tuffati e cotti in un saporito brodo. In questa rivisitazione li troviamo abbinati a un grande formaggio italiano, la Toma piemontese, e con un tocco crunch dato dai porri fritti che bilanceranno la cremosità e la dolcezza della crema di zucca. Un piatto classico e innovativo, è molto semplice prepararlo seguendo questi passaggi ma l'effetto è assicurato.

Come si preparano i canederli con speck e toma piemontese (step by step)

Tagliate lo speck a striscioline non troppo sottili.

In una padella sciogliete una noce di burro, fate stufare la cipolla anch'essa affettata e aggiungete lo speck.

In una ciotola sbattete le uova e il latte tiepido con l'aiuto di una frusta.

Aggiungete anche il pane raffermo tagliato a cubetti e lo speck cotto con la cipolla.

Grattugiate la toma nel composto, aggiustate di sale e pepe.

Dopo averlo lavorato per amalgamare tutto, lasciatelo riposare in frigo per circa 1 ora.

A questo punto bagnatevi le mani e ricavate delle polpette da 60-70 grammi l'una.

Fate saltare in pentola uno spicchio d'aglio con un filo d'olio extravergine.

Aggiungete i cubetti di zucca e qualche fogliolina di salvia, salate e coprite col brodo.

A cottura ultimata, dopo circa 20 minuti, frullate fino ad ottenere una crema.

A parte, affettate sottilmente il porro e dopo averlo infarinato friggetelo.

Cuocete i canederli qualche minuto per lato in una padella con burro chiarificato.

Impiattate qualche cucchiaio di crema di zucca, i canederli e a decorare i porri fritti.

Serviteli caldi, per apprezzare il contrasto di cremosità e croccantezza.

Consigli

Non saltate la fase di riposo dell'impasto dei canederli: è necessario affinché tutti gli ingredienti possano amalgamarsi e il pane assorbire i liquidi.

Utilizzate il pane raffermo che avete in casa, anche integrale.

Per infarinare i porri sarà utile una farina “per tutti gli usi”, una classica 00.