ricetta

Calamari al vino bianco: la ricetta di pesce semplice e saporita

Preparazione: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
71
Immagine
ingredienti
Vino bianco secco
150 ml
Calamari medi
4
Aglio
1 spicchio
Limone
1/2
Prezzemolo fresco
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

I calamari al vino bianco sono un secondo piatto di mare semplice e saporito, perfetto da servire per un pranzo in famiglia o una cena con gli amici. Si tratta di una preparazione facile e alla portata di tutti, soprattutto se potete contare sull'aiuto del vostro pescivendolo di fiducia per la pulizia del pesce, che dovrà essere freschissimo, di ottima qualità e preferibilmente nostrano.

In questa versione i calamari vengono tagliati ad anelli, insieme ai loro tentacoli, quindi scottati per pochi minuti in un fondo di cottura a base di olio, aglio e vino bianco secco: il risultato finale è tenero, carnoso e molto succulento. L'aggiunta del prezzemolo tritato e del succo di limone donerà infine una nota piacevolmente fragrante. Nel caso in cui i limoni siano biologici e non trattati chimicamente, potete aggiungere anche un po' di scorza grattugiata.

Potete accompagnare i vostri calamari al vino bianco con un contorno di stagione e qualche fettina di pane casereccio, per fare la scarpetta, o in alternativa utilizzateli come sughetto per condire il vostro formato di pasta preferito o un buon risotto. Evitate di cuocerli a lungo, ma scottateli seguendo le indicazioni della ricetta, altrimenti diventeranno duri e gommosi. Potete aggiungere anche delle olive nere, dei capperi, del peperoncino tritato e qualche pomodorino fresco, se desiderate ottenere una pietanza ancora più gustosa. Scoprite subito come fare seguendo passo passo il procedimento.

Come preparare i calamari al vino bianco

Pulite i calamari, sciacquateli e tamponateli con carta assorbente da cucina. Poi tagliate le sacche ad anelli 1 e dividete i ciuffetti dei tentacoli a metà.

Tritate finemente lo spicchio di aglio e fatelo dorare in una padella capiente con un po' di olio 2.

Appena l'aglio apparirà dorato, aggiungete il vino bianco 3 e fate prendere il bollore.

Unite i calamari 4, assicurandovi di mantenere il fuoco vivace e la temperatura alta, e fate cuocere per un paio di minuti.

Mescolate per far cuocere il pesce uniformemente, salate e poi aggiungete il succo di 1/2 limone 5.

Servite subito i calamari sistemandoli in un piatto da portata insieme al loro sughetto. Terminate con una macinata di pepe e un po' di prezzemolo tritato, quindi servite 6.

Conservazione

I calamari al vino bianco si conservano in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1-2 giorni. Se il pesce è fresco, una volta cotto, potete anche congelarlo.

71
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
71