ingredienti
  • Farina 00 250 gr • 750 kcal
  • Zucchero semolato 150 gr • 470 kcal
  • Uova 4 • 79 kcal
  • tuorlo 1 • 21 kcal
  • bicarbonato 1 pizzico
  • Vanillina 1 bustina • 750 kcal
  • Granella di zucchero q.b. • 470 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I biscotti di Novara sono dei biscottini appartenenti alla tradizione gastronomica piemontese. Insieme al pane di San Gaudenzio, rappresentano il dolce simbolo di questa città. Fragranti e molto leggeri, si realizzano con pochi e semplici ingredienti: uova, zucchero, farina e un pizzico di bicarbonato. Grazie alla doppia cottura in forno, acquistano una croccantezza e una friabilità davvero uniche, che li rende perfetti da inzuppare nel tè o nel latte a colazione o merenda. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i biscotti di Novara

aggiungere zucchero

Rompete le uova in una ciotola capiente, unite lo zucchero e lavorate il tutto con una frusta a mano (1), finché il composto non risulterà gonfio e spumoso.

unire bicarbonato

Aggiungete un pizzico di bicarbonato (2).

setacciare farina

Aggiungete la farina, passandola attraverso un setaccio (3), e la vanillina, quindi mescolate fino a ottenere un composto liscio e privo di grumi.

formare cilindri

Trasferite il composto in un sac à poche munito di una bocchetta liscia. Foderate una teglia con un foglio di carta forno e realizzate tanti filoncini lunghi circa 6 cm (4).

aggiunegere zuccherini

Cospargeteli con la granella di zucchero (5) e fate cuocere in forno statico a 220 °C per circa 6 minuti, quindi abbassate il forno a 80 °C, in modalità ventilato, e proseguite la cottura per altri 15 minuti, finché non risulteranno croccanti.

biscotti di novara

Trascorso il tempo di cottura, sfornate i biscotti, lasciateli raffreddare e poi serviteli insieme a un tè (6).

Consigli

Una volta ottenuti i filoncini con il sac à poche, lasciateli riposare per almeno 15 minuti prima di infornarli: l'impasto avrà così il tempo di stabilizzarsi. Una volta cotti, trasferiteli su una gratella per dolci e lasciateli asciugare perfettamente: si conserveranno ancora più fragranti.

Dopo aver cotto i biscotti a 220 °C per circa 6 minuti, sfornateli, abbassate la temperatura del forno e inseriteli nuovamente in forno solo quando avrete la certezza che abbia raggiunto gli 80 °C: in questo modo eviterete di cuocerli troppo o bruciarli.

Al posto della vanillina, potete aromatizzare l'impasto dei vostri biscotti con qualche goccia di estratto di vaniglia oppure con i semini di una bacca di vaniglia. Potete aggiungere anche un po' di scorza di limone grattugiata.

A piacere, potete anche omettere la granella di zucchero e servire i biscotti spolverizzati con un po' di zucchero a velo.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i torcetti, i biscotti al burro tipici piemontesi.

Conservazione

I biscotti di Novara si conservano a temperatura ambiente, all'interno di una scatola di latta, per circa 3-4 giorni.