20 Luglio 2022 10:36

Bere acqua fredda: rischi ed effetti sul nostro organismo

Bere acqua ghiacciata può essere pericoloso per il nostro organismo? Ecco tutti i motivi per cui dovremmo evitare di farlo.

A cura di Rossella Croce
1399
Immagine

Durante i mesi più caldi dell'anno, quando le alte temperature sembrano non darci tregua, rinfrescarci con un bicchiere di acqua fredda o con una bevanda ghiacciata sembra essere l'unica soluzione. Certamente bere dell'acqua fredda può darci un immediato ed evidente refrigerio, ma siamo proprio sicuri che questa abitudine non abbia delle conseguenze negative sul nostro corpo e non possa essere pericolosa per la salute? Tutto quello che ingeriamo o assumiamo produce degli effetti sul nostro organismo e bere dell'acqua troppo fredda potrebbe causare uno shock termico dannoso, soprattutto a livello gastrico. Lo stomaco mantiene una sua temperatura interna ed è per questo che l'impatto termico dell'acqua ghiacciata potrebbe rallentare la digestione, causare gonfiore o, nei casi più gravi, determinare una congestione. Possiamo dire con certezza, ma senza creare allarmismi, che bere acqua fredda o ghiacciata non è una buona abitudine: ecco perché e come non incorrere in conseguenze spiacevoli.

1. Rallenta la digestione

Immagine

Bere acqua fredda durante o immediatamente dopo i pasti potrebbe rallentare la digestione, causare gonfiore e dolori addominali. Lo stomaco ha una precisa temperatura interna che dovrebbe rimanere quanto più invariata possibile, è chiaro quindi che ingerire acqua fredda può avere un impatto termico dannoso e rallentare la sua attività. Bere acqua fredda mentre si sta mangiando può comportare gonfiore e dolori addominali perché alcuni alimenti, a contatto con l'acqua a bassa temperatura, tendono naturalmente ad aumentare il proprio volume, rendendo più laboriosa la digestione e sottoponendo lo stomaco a un carico maggiore di lavoro. Un bel bicchiere di acqua ghiacciata dopo i pasti? Meglio di no, il rischio è d'incorrere in una fastidiosa indigestione, è sempre preferibile bere dell'acqua a temperatura ambiente.

2. Rischio disidratazione

Immagine

Potrebbe sembrare un controsenso eppure non sempre bere acqua può facilitare o assicurare una buona idratazione del nostro organismo. Sappiamo che bere acqua è fondamentale per garantire le funzioni vitali del nostro corpo ma, nel caso in cui sia troppo fredda, il rischio è di sortire l'effetto opposto e innescare un lieve processo di disidratazione. Perché? Il nostro corpo fa il doppio della fatica ad assorbire i liquidi se questi causano uno shock termico e bere acqua fredda potrebbe equivalere a "non bere", causando stanchezza, spossatezza, leggeri mal di testa e difficoltà di concentrazione.

3. Attenzione alla congestione

Immagine

Nei giorni particolarmente caldi o dopo un sforzo fisico, bere acqua molto fredda potrebbe rivelarsi pericoloso e causare una congestione: anche in questo caso è lo shock termico ad affaticare il nostro corpo e in particolare lo stomaco. La differenza di temperatura comporta un dirottamento del sangue verso il cervello, un'alterazione della circolazione e un momentaneo blocco della digestione. Se si è accaldati, è sempre preferibile bere acqua a temperatura ambiente e farlo se possibile a piccoli sorsi, così da non sottoporre il corpo a stress e raffreddarlo gradualmente.

4. Denti, cuore e gengive

Immagine

Soffri di denti e gengive sensibili o hai la gola facilmente irritabile? Allora sicuramente saprai che bere dell'acqua fredda o ghiacciata può accentuare e peggiorare la sintomatologia, causando fastidiosi dolori. Sembra inoltre che lo sbalzo di temperatura corporea produca un'alterazione della frequenza cardiaca: il cuore infatti, nello sforzo di ristabilire l'equilibrio termico, è costretto a rallentare la frequenza dei battiti.

1399
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1399