ricetta

Astice alla catalana: la ricetta del piatto di mare elegante e gustoso

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 30 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Maria Matichecchia
5
Immagine
ingredienti
Astice
600 gr
Cipolla di Tropea
1
Pomodorini ciliegino o datterini
150 gr
Aceto
2 cucchiai
Limone
1
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Basilico
1 ciuffo

L'astice alla catalana è una ricetta tipica sarda, precisamente della città di Alghero. Si prepara con polpa di astice, cipolle rosse di Tropea, pomodorini ciliegino e basilico fresco. Semplice da preparare, ma molto raffinato, l'astice alla catalana può essere servito come antipasto o secondo piatto di una cena a base di pesce molto speciale. Una pietanza che, secondo la storia, fu portata appunto dai catalani che invasero l'isola nel XIV secolo.

La freschezza e l'acidità delle cipolle e dei pomodorini si lega perfettamente al sapore delicato del crostaceo, per un risultato equilibrato e dal gusto inimitabile. Si consiglia l'utilizzo di astici freschi da cucinare immediatamente, per preservare la morbidezza delle carni. In alternativa, è possibile utilizzare prodotti congelati che hanno una gestione più semplice del crostaceo.

Un consiglio utile, in merito alla cottura del crostaceo, sta nel legare le chele con un elastico doppio se lo si cuoce vivo. In alternativa, puoi anche mettere l'astice in freezer per un'ora e mezza prima di cucinarlo. Qui proponiamo un'idea di impiattamento elegante, con un unico astice presentato al piatto, ma nulla toglie di tagliare la polpa in più pezzi e realizzare una vera e propria insalata di mare.

Puoi anche aggiungere altri ingredienti, come patate lesse, carote, sedano, olive e prezzemolo tritato. Per una variante ancora più saporita, puoi utilizzare l'aragosta al posto dell'astice: il risultato sarà spettacolare.

Scopri come realizzarla a regola d'arte seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche i paccheri all'astice e l'aragosta al forno.

Come preparare l'astice alla catalana

Sbuccia e taglia una cipolla a fettine sottili 1.

In una ciotola realizza un composto di acqua e aceto, con una parte di aceto e cinque di acqua 2.

Immergi completamente le cipolle tagliate 3 e lascia riposare per una mezz'ora. In questo modo la cipolla risulterà più delicata e digeribile.

Nel frattempo lava bene i pomodori e tagliali a metà 4. Condiscili poi con un filo di olio e un pizzico di sale.

Procedi con la cottura dell'astice. Fai bollire l'acqua e adagia l'astice 5, facendolo cuocere per 10 minuti.

Vedrai che il colore virerà fino a diventare rosso carminio. Quello è il primo segnale che la cottura è ultimata 6.

Una volta cotto, preleva l'astice e lascialo raffreddare leggermente; con l'aiuto di un paio di forbici robuste o di un trinciapollo, taglia la corazza e preleva la polpa 7. Per le chele puoi aiutarti anche con uno schiaccianoci.

Rompi anche la testa, preleva la parte tenera e mettila in una ciotola 8.

Condisci con un filo di olio 9.

Spremi il succo del limone 10. Aggiusta di sale e di pepe.

Mescola per bene il tutto 11.

Al termine dovrai ottenere questa consistenza 12.

Scola le cipolle, sciacquale e asciugale per bene 13.

Disponi le cipolle sul fondo di un piatto piano, creando la base 14. Più saranno disposte in maniera precisa più il piatto sarà scenografico.

Aggiungi sopra i pomodorini, tagliati a metà 15.

Adagia con l'aiuto delle pinze la polpa intera dell'astice 16.

Infine ricoprilo con la salsina ottenuta 17.

Decora con foglie di basilico 18.

Il piatto è pronto a essere servito 19.

Conservazione

Si consiglia di preparare l'astice alla catalana e consumarlo al momento, al massimo in giornata. Può essere conservato in frigorifero per un giorno, ma le carni dell'astice perderanno la caratteristica morbidezza. Se non cucini subito l'astice, ti consigliamo di conservarlo in freezer.

5
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
5