ricetta

Arista all’arancia: la ricetta del secondo raffinato e gustoso

Preparazione: 2 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6-8
A cura di Genny Gallo
22
Immagine
ingredienti
arista già disossata
1,5 kg
Pancetta tesa
150 gr
Rosmarino
1 rametto
Arance
1 kg
Vino bianco
100 ml
Burro
40 gr
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

L'arista all'arancia è un secondo piatto raffinato e gustoso, un grande classico della cucina italiana ideale per il pranzo della domenica in famiglia, un'occasione speciale o una cena di festa. Protagonista della ricetta è appunto l'arista, un taglio di carne pregiato e piuttosto magro, che si presta alle lunghe cotture in forno o in padella. Per un risultato finale tenero e succoso, questa è stata prima avvolta con fettine di pancetta, poi legata con spago da cucina e infine lasciata macerare nel succo fresco di arancia.

La marinatura all'arancia, oltre a rendere il taglio molto morbido, conferisce alla pietanza una dolcezza e un profumo unici, mentre la pancetta le donerà un'eccezionale sapidità; una volta cotta, l'arista viene tagliata a fettine e servita con il suo stesso fondo di cottura, fatto leggermente addensare sul fuoco. A piacere, potete completare il piatto con delle croccanti patate al forno, un avvolgente purè o una sfiziosa insalata di puntarelle che, con il suo sapore lievemente amarognolo, controbilancerà quello zuccherino dell'agrume.

Se desiderate un fondo di cottura più corposo, potete aggiungere in cottura anche un cucchiaio di amido di mais; potete profumare il piatto anche con altre spezie ed erbette aromatiche, come timo, alloro, bacche di ginepro e stecche di cannella. Se non trovate l’arista, potete usare la lonza o cuocere nello stesso modo anche un filetto di maiale o uno stinco: in questo caso dovrete ridurre i tempi di cottura.

Scoprite come realizzare l'arista all'arancia seguendo passo passo indicazioni e consigli.

Come preparare l'arista all'arancia

Ricavate la scorza da un'arancia 1.

Tritatela al coltello con il rosmarino 2.

Spremete il succo delle arance e ricavatene circa 500 ml 3.

Eliminate dall’arista eventuali parti grasse o cartilaginee 4.

Pepate leggermente la superficie 5.

Rivestite la carne con le fette di pancetta, sovrapponendole leggermente le une alle altre 6.

Legate la carne: passate prima lo spago intorno alla parte più lunga 7.

Poi procedete con le legature parallele tra loro e perpendicolari a quella centrale, in modo da creare una rete 8.

Disponete l’arista in una pirofila e cospargetela con il trito aromatico 9.

Irroratela con il succo di arancia 10 e lasciatela marinare per almeno 30 minuti, o meglio ancora per tutta la notte (in frigorifero in questo caso).

Sciogliete il burro con un filo di olio in una pentola capiente 11.

Disponete la carne e fatela rosolare per bene 12.

A questo punto capovolgetela e fatela dorare anche dall'altro lato 13.

Proseguite a girare l'arista, facendola rosolare su tutti i lati 14.

Bagnate con il vino bianco e lasciate sfumare 15.

Versate il liquido di marinatura 16.

Coprite con il coperchio 17 e fate cuocere per almeno 2 ore.

Una volta a cottura 18, toglietela dalla pentola ed eliminate lo spago da cucina.

Tagliatela a fette 19.

Rimettete il fondo di cottura sul fuoco, alzate la fiamma e lasciate addensare per qualche minuto 20.

Trasferite l'arista di maiale su un piatto da portata, nappate con il fondo di cottura e servite 21.

 Conservazione

Potete preparare l’arrosto il giorno prima e tenerlo in frigorifero, ben sigillato con la pellicola trasparente. Affettatelo solo prima di portarlo in tavola, in modo tale che le fette non si asciughino troppo. Potete anche surgelarlo.

22
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
22