18 Dicembre 2019 11:02

Adotta una mucca delle malghe trentine: fai beneficenza e ricevi squisiti formaggi

L'iniziativa dell'ATP Valsugana Logorai unisce promozione del territorio e impegno sociale. Con 60€ sarà possibile adottare una mucca e fare beneficenza: 50€ andranno alla malga che ospita l'animale, 10€ saranno impegnati per delle iniziative sociali. Non finisce qui: i prodotti caseari della propria mucca, possono essere ritirati in malga.

3679
Immagine

Siete persone alternative stanche di adottare canini e gattini? Adottate una mucca, da oggi si può, più o meno. L’iniziativa è promossa dall’agenzia per il turismo Valsugana Lagorai ed è pensata per far conoscere le montagne e i prodotti dell’antica tradizione dell’alpeggio. Con un bonifico bancario sarà possibile scegliere una mucca, fare della beneficenza e portarsi a casa dei deliziosi formaggi.

Come adottare una mucca

L’operazione è molto semplice ed ha un piacevole risvolto perché i prodotti della mucca potranno essere ritirati dal “genitore”. Per l’adozione basta effettuare un bonifico bancario da 60 euro in cui 50€ saranno devoluti alla malga che ospita la mucca adottata, per il sostentamento dell’animale; mentre i 10€ restanti saranno devoluti a progetti di beneficenza.

Immagine

Rachele, Juventina, Carolina, Bella, Biancaneve, Danny, e molti altri esemplari sono disponibili all’adozione: potete sceglierli dalla stalla attraverso le foto sul sito e poi effettuare il bonifico.

Se vi state chiedendo se sarà possibile andare a conoscere la “propria” mucca per farci amicizia, allora sì, è possibile. Il “genitore” della mucca ha diritto a prodotti caseari di malga per un importo pari a 50€  all'unica condizione di andare a trovare la mucca di persona nel periodo di alpeggio, tra giugno e settembre. Potrete scegliere tra formaggi freschi e stagionati, ricotte, burro, tosella e latte fresco.

Immagine

La promozione del territorio degli ATP

Il lavoro dell'ATP in Trentino è da anni all'avanguardia nazionale. Sono 14 i "distretti" nella Provincia autonoma di Trento ed hanno portato tangibili miglioramenti alle entrate turistiche del territorio. In inverno è altissima stagione, cosa che facilita il compito ai lavoratori, ma il turismo estivo ha subito un incremento notevole grazie a iniziative come questa: basti pensare ai numeri di Luglio in Val di Sole, che ospita da anni il ritiro del Napoli, capostipite della collaborazione, e che ha ospitato anche Roma, Fiorentina, Cagliari e Bayern Monaco. Milioni di tifosi/turisti che hanno potuto godere le bellezze del territorio e provare le eccellenze enogastronomiche del luogo. La possibilità di adottare una mucca è quasi un gioco scherzoso, che da anni trova ottimi riscontri risultando essere uno dei migliori esempi di promozione del territorio che si fonde con le esigenze sociali dei più sfortunati.

3679
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
3679