9 Novembre 2021 11:00

Aceto di riso: cos’è e come sostituirlo nelle vostre ricette

Volete preparare un chirashi, qualche nigiri e degli uramaki per una cena giapponese con gli amici? Vi manca proprio quell'ingrediente fondamentale che si chiama aceto di riso? Niente paura, malgrado sia ormai molto diffuso, capita di non trovarlo fra gli scaffali: ecco quali sono i migliori sostituti dell'aceto di riso e come usarli al meglio.

A cura di Redazione Cucina
2
Immagine

Se siete appassionati di cucina asiatica, probabilmente avete già provato o anche cucinato con l'aceto di riso: un ingrediente non proprio facilissimo da reperire, ma fondamentale per ricette di sushi, in particolare per il condimento del riso, ma anche per insalate, marinature e piatti tradizionali. Ma cos'è e come viene prodotto l'aceto di riso? E come fare a sostituirlo se non l'avete in casa o non riuscite a trovarlo? Ecco

Cos'è l'aceto di riso

L'aceto di riso è un condimento prodotto dalla fermentazione dei semi amidacei di riso, in particolare specie Oryza sativa: ingrediente tipico di varie cucine asiatiche – cucina cinese, giapponese, coreana e vietnamita – oggi l'aceto di riso è diffuso anche in occidente, dov'è arrivato soprattutto grazie alla ricetta del riso gohan. Ha un sapore acidulo ma allo stesso tempo delicato e si presenta in diversi colori, in particolare nero o rosso. Quasi totalmente privo di calorie, non ha un grande profilo nutrizionale e serve soprattutto per condire o marinare: rispetto agli altri aceti da noi utilizzati ha un gusto più leggero e una maggior dolcezza. Oltre a sushi e sashimi, l'aceto di riso è usato preparare verdure sott'aceto, condimenti, marinature, insalate e altro ancora. Ma se non avete l'aceto di riso a casa, ecco alcuni ottimi sostituti dell'aceto di riso da usare quando siete a corto dell’originale.

1. Aceto di mele

Immagine

Prodotto con sidro di mele fermentato, l'aceto di mele ha un delicato sapore di mela, appena percettibile: se usato come sostituto dell'aceto di riso nelle marinature o come condimento per il sushi, il sapore di melasarà ininfluente; mentre, se volete mettere in salamoia alcune verdure, il sapore del sidro di mele sarà più evidente. Per sostituirlo completamente all'aceto di riso, non dimenticate di aggiungere ¼ di cucchiaino di zucchero a ogni cucchiaio di aceto di mele, in modo da imitare la dolcezza dell'aceto di riso.

2. Aceto di sherry

Immagine

Come l’aceto di vino bianco, anche l'aceto di sherry viene prodotto da un vino, lo sherry appunto, un tipo particolare di vino liquoroso spagnolo. Ha un sapore notevolmente più dolce rispetto ad altri tipi di aceto di vino, il che lo rende un ottimo sostituto dell'aceto di riso in svariate ricette. È ideale per marinature, salse, condimenti e va bene anche per marinare le verdure. Utilizzate parti uguali a quelle previste di aceto di riso per qualsivoglia ricetta.

3. Aceto di vino bianco

Immagine

L'aceto di vino bianco è un ottimo ingrediente per tutti i tipi di ricette e, con il suo sapore delicato, è un perfetto sostituto dell'aceto di riso per salse e condimenti. Per ogni cucchiaio di aceto di riso potete utilizzare un cucchiaio di aceto di vino bianco, assicurandovi giusto di aggiungere ¼ di cucchiaino di zucchero. Questo imiterà la dolcezza dell'aceto di riso e darà alle vostre ricette un sapore simile.

4. Succo di limone

Immagine

Per aggiungere un po' di brillantezza ai vostri piatti, potete usare il succo di limone o di lime al posto dell'aceto di riso. Tuttavia, sia il succo di limone che quello di lime cambieranno il gusto dei piatti perché il sapore è molto forte: se volete usarli come sostituti dell'aceto di riso, raddoppiate la quantità e aggiungete dello zucchero.

5. Aceto balsamico bianco

Immagine

Anche l'aceto balsamico è una buona opzione per sostituire l'aceto di riso, ma scruisce i piatti: l'alternativa è l'aceto balsamico bianco. Per produrre l'aceto balsamico bianco, diversamente dal balsamico, le uve vengono cotte a pressione per evitare il colore caramellato dell'aceto balsamico: il prodotto, inoltre, viene invecchiato per un tempo molto più breve (solo 1 anno) in barili non marinati. Tutto questo dà un sapore più leggero e fruttato all'aceto balsamico bianco, oltre che un colore più trasparente: potete usarlo come sostituto dell'aceto di riso in parti uguali.

2
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2