ingredienti
  • Farina 00 300 gr • 43 kcal
  • Latte 250 ml • 43 kcal
  • Lievito in polvere 1 cucchiaino
  • Burro 2 cucchiai • 380 kcal
  • Uova 1 • 79 kcal
  • Sale 1 cucchiaino • 21 kcal
  • Acqua 3-4 tazze • 750 kcal
  • Olio di semi di arachide q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Stanchi delle solite colazioni? Niente paura, ecco la ricetta dello youtiao: il pane fritto cinese che vi stupirà. Usato non solo in Cina ma in tutti i Paesi asiatici sotto diversi nomi, lo youtiao è un pane lungo e stretto, simile ai nostri grissini ma più morbido, leggermente salato. In genere si usa per la colazione ed è questo il motivo per cui nei ristoranti asiatici non è mai presente in menù: tradizionalmente viene accompagnato dal congee di riso (una zuppa tipica) o dal latte di soia. Lo youtiao serve anche a fare altri piatti, come lo shaobing youtiao: uno shaobing, un caratteristico tipo di pane, riempito con vari youtiao. Lo youtiao si può anche inserire negli involtini di noodles di riso: in questo caso è chiamato zhaliang.

Come preparare lo youtiao, il pane fritto cinese

Impastate insieme farina, uova, sale, lievito, latte e burro ammorbidito a temperatura ambiente (1). Se potete, usate il robot da cucina alla velocità più bassa, oppure impastate con un mixer (2). Aggiungete lentamente l'acqua, in più riprese: l'impasto dovrà risultate morbido ma non liquido e non dovrebbe aderire troppo alla ciotola. Coprite l'impasto con un canovaccio pulito e lasciate riposare per 15 minuti. Infarinate una superficie di lavoro, stendete l'impasto fino a formare un rettangolo spesso circa 1 cm e largo 4 cm. Avvolgete l'impasto nella pellicola, infilando delicatamente le due estremità della plastica sotto la pagnotta (3). Assicuratevi che l'impasto sia completamente coperto, quindi riponetelo in frigo per tutta la notte.

Al mattino, estraete l'impasto dal frigo lasciatelo riposare nella sua pellicola per un paio di ore o finché non è a temperatura ambiente: un passaggio da non saltare per friggere correttamente il pane.
Preparate l'olio per la frittura usando un wok o una padella molto grande e pesante: se avete un termometro da cucina controllate che la temperatura si aggiri sui 200°. Mentre l'olio si scalda, rimuovete l'impasto dalla pellicola su un piano leggermente infarinato (4): cospargete con un po' di farina anche la parte superiore. Tagliate l'impasto in un numero pari di strisce larghe 1 cm (5). Quindi impilate gli youtiao uno sopra l'altro, due a due, e premete verso il centro, in senso longitudinale, con una bacchetta (6).

Successivamente, tenete le due estremità di ogni pezzo e stendete delicatamente l'impasto per allungarlo: gli youtiao dovranno essere all'incirca sui 20 cm (7). Quando l'olio è alla giusta temperatura, mettete delicatamente gli youtiao nella padella: dovrebbero risalire subito a galla (8). A questo punto girate rapidamente l'impasto ripetutamente con un movimento continuo per circa un minuto, aiutandovi con delle pinze lunghe. Quando gli youtiao diventano dorati potete estrarli dall'olio e lasciarli scolare su un piano con carta assorbente (9).

Consigli

È sempre meglio friggere uno youtiao alla volta, massimo due. Evitate di friggere troppo a lungo gli youtiao, altrimenti diventerebbero troppo croccanti. La cosa migliore è prepararli in due: una persona forma gli youtiao, mentre l'altra persona arrotola la pasta nell'olio.

Conservazione

Si conservano un paio di giorni in frigo ma perdono la loro croccantezza: vi consigliamo di mangiarli subito dopo averli fatti.