Girogusto è la prima fiera dedicata al B2B tutta italiana dedicata alle eccellenze enogastronomiche italiane da vendere in Germania. Da 8 anni una serie di eventi tra Berlino e Amburgo, ha fatto conoscere piccole e grandi realtà del Bel Paese ai grandi importatori tedeschi.

Quest'anno l'evento è stato lanciato con un toccante video sui social network, una campagna di comunicazione a sostegno della ristorazione italiana in Germania con i ristoratori stessi come protagonisti. Un succulento piatto di pasta, un buon calice di vino, del formaggio: simboli iconici, riconoscibili e invitanti della tradizione enogastronomica italiana per aiutare chi è in difficoltà a causa della pandemia.

Vino, salumi, prodotti da forno, liquori, pasta, olio e aceto: gli espositori presentano il meglio dei prodotti alimentari della tradizione italiana a un pubblico di compratori tedeschi accuratamente selezionato. La fiera, che quest'anno si svolgerà a Berlino, Lipsia e Amburgo tra marzo e settembre 2021.

Cosa significa B2B?

Prima di addentrarci nello specifico di Girogusto, un passo indietro: cos'è il B2B? Si tratta di un acronimo che sta per Business-to-business. In italiano può essere tradotto come "commercio inter-aziendale" ma ovviamente si tratta di un'espressione desueta. Il B2B indica le transazioni tra le imprese. In pratica è un'attività condotta tra un'impresa e l'altra, come ad esempio un grossista e un agente. Nel settore dell'enogastronomia questo può avvenire, ad esempio, quando un grosso supermercato acquista i prodotti da una filiera, oppure un ristorante acquista da un consorzio senza passare da rivenditori esterni. In tal senso questo tipo di fiere sono fondamentali per l'esportazione del Made in Italy perché permettono a diversi produttori di entrare in contatto con realtà straniere difficilmente raggiungibili senza eventi collettivi.

Girogusto è può essere definita la fiera del Made in Italy

Girogusto è la fiera B2B del buongusto italiano, con prodotti gastronomici di altissima qualità provenienti da tutte le regioni dello Stivale. Attiva da 8 anni in Germania, da quando furono organizzati degli eventi nella Capitale e ad Amburgo, oggi si è sviluppata in tutta la nazione ed è diventata una vera e propria fiera di prodotti enogastronomici italiani, giunta ormai alla decima edizione.

Foto della passata edizione
in foto: Foto della passata edizione

L'idea degli organizzatori è molto nobile: non bisogna puntare solo ai grandi marchi, che sanno benissimo come pubblicizzarsi da soli e che sono comunque presenti. Girogusto vuole dare allo stesso tempo visibilità a produttori ancora poco conosciuti, per far conoscere in maniera approfondita la varietà della tradizione italiana. Occhio di riguardo poi ai produttori biologici, ai sistemi di produzione sostenibile e ai legami col territorio. Questo argomento è sentitissimo nel Nord Europa, quindi è un'ottima occasione per far vedere a tutto il continente di cosa è capace l'Italia bio.

La grossa novità del 2021 sono i "viaggi in Italia" che Girogusto sta organizzando: una serie di eventi monotematici dedicati alle nostre regioni che permetteranno di presentare specialità sempre più particolari e specifiche dei diversi territori. Per questa decima edizione gli organizzatori della fiera, Adriano Fabio Esposito e Adriano Vinci, hanno attivato una collaborazione con l'Enit, l'Agenzia Nazionale Italiana del Turismo.