La zia ha preparato l'insalata di riso, il cugino non esce di casa senza il te freddo da sorseggiare sotto l'ombrellone e l'amico non può rinunciare alla birra ghiacciata: andare in spiaggia è sempre un piacere, ma senza cibo e bevande fresche può diventare un vero e proprio incubo. Se anche voi amate andare in spiaggia, piantare l'ombrellone e non pensare più a nulla, concorderete sul fatto che portare qualcosa da mangiare e da bere da avere sempre a portata di mano per sopportare le temperature che non ci danno tregua è un vero e proprio stile di vita, più che una semplice abitudine.

Estate vuol dire mare, spiaggia, castelli di sabbia, canoe e caldo, tanto caldo. Restare in spiaggia gran parte della giornata vuol dire portare con se cibi e bevande da poter gustare sul bagnasciuga o sotto l'ombrellone ma per tenerli in fresco e proteggerli dalle alte temperature, occorre fare attenzione ad alcune semplici regole e scegliere tra uno di questi infallibili metodi: tra borse frigo, termos e trucchi ingegnosi degni di un manuale delle giovani marmotte.

1. Thermos

Ideale per chi ama viaggiare zaino in spalla, il thermos mantiene freddi (o caldi) alimenti e liquidi fino a un massimo di 24 ore. In base alla capienza e alla tipologia di thermos, potrete portare con voi cibo per una o due persone e conservarli al fresco grazie alla capacità isolante di questi piccoli grandi contenitori termici; se invece in spiaggia andate anche con il cugino di terzo grado, passate al punto successivo.

2. Borsa termica

Più che un oggetto, un vero e proprio status symbol, la borsa termica non passa mai di moda e vi permette di portare in spiaggia cibi e bevande per tutta la famiglia, mantenendoli freddi per un massimo di 8 ore. Mantiene la temperatura, ma non raffredda gli alimenti, quindi riempitela con cura e magari refrigeratela prima di mettere il costume. Trucchi per non sbagliare: disponete due parti di ghiaccio (tavolette ghiacciate anche dette siberini o piastre eutettiche) per ogni parte di cibo e lasciate pochissimi spazi vuoti, tanto la borsa frigo la porta zio Mario.

3. Frigo termico

Magari non comodissimo da portare sulla spiaggia ma incredibilmente utile soprattutto se in spiaggia contate amici e parenti, il frigo termico vi permette di tenere in fresco panini, bibite e insalate di riso per più di otto ore. Non dimenticate mai le piastre eutettiche, a meno che non siate così all'avanguardia da avere un frigo che può essere collegato alla corrente, in quel caso i vostri vicini di ombrellone manifesteranno solo stima e rispetto.

4. Bottiglia ghiacciata

A metà tra una tecnica per tenere in freddo gli alimenti e un modo furbo per avere sempre acqua fredda a disposizione, quella della bottiglia d'acqua ghiacciata al posto della piastra eutettica è un vero e proprio biglietto da visita del villeggiante che non teme le alte temperature. Con la bottiglia ghiacciata è difficile sbagliare: nelle prime ore sostituisce il ghiaccio e nell'arco della giornata può essere sorseggiata; semplicemente geniale.

5. Bacinella con ghiaccio

Se non avete a disposizione borse o frigoriferi termici, la bacinella colma di acqua e ghiaccio è la soluzione più rustica, ma sicuramente più adatta a voi. Da tenere rigorosamente all'ombra, la bacinella vi permette di tenere in fresco contenitori (purché siano ben chiusi) e bottiglie (idem) per 4 o 5 ore e vi renderà, per un giorno, principi della spiaggia.

Cibi e bevande da non portare mai al mare

Mantenere in fresco cibi e bevande sfidando le alte temperature è, come abbiamo visto, abbastanza semplice, basta un po' d'ingegno e qualche trucco per non sbagliare. Nonostante le tecnologie e i metodi di fortuna però, ci sono alimenti che non dovreste portare in spiaggia perché facilmente deperibili anche se conservate correttamente.

Di cosa parliamo? A meno che non siano parte integrante di un panino preparato con amore e chiuso con attenzione nella pellicola per alimenti, dimenticate formaggi (indipendentemente dal livello di stagionatura) e salse (la maionese mangiatela a casa, per favore). Uova? Tutti conosciamo il valore e la fama della frittata di pasta alla napoletana ma, se nel dubbio, evitate tutto il resto, le uova meglio non portarle in spiaggia. No a yogurt, carne e pesce crudo: in spiaggia la tartare no, un po' come i gelati, a meno che non li compriate in loco.