ricetta

Tartrà: la ricetta del budino salato tipico piemontese

Preparazione: 1 ora e 40 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Silvia e Rosmarino
17
Immagine
ingredienti
Latte
250 ml
Panna fresca
100 ml
Uova
3
tuorlo
1
Parmigiano grattugiato
1 cucchiaio
cipolla bianca piccola
1
Rosmarino
1 rametto
Timo
1 rametto
Salvia
2 foglie
Prezzemolo
1 ciuffo
Burro
10 gr
Noce moscata
q.b.
Funghi champignon
200 gr
Aglio
1 spicchio
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il tartrà è un antipasto tipico della tradizione piemontese, in particolare della zona del Monferrato e di quella delle Langhe. Si tratta di un budino salato a base di latte, panna, uova, parmigiano ed erbette aromatiche, molto semplice da realizzare. La cottura a bagnomaria e l'assenza della farina conferiscono alla preparazione una consistenza soffice e vellutata, che ricorda quella del flan.

Di origine povera, un tempo veniva consumato come piatto unico, mentre oggi viene servito nei ristoranti piemontesi come raffinato stuzzichino di inizio pasto. Se desiderate lasciare di stucco i vostri ospiti, preparatelo in occasione di una cena speciale o di festa. Per un risultato impeccabile, è importante che gli ingredienti siano freschissimi e di ottima qualità. Latte, panna e uova sono gli ingredienti del composto di base, poi arricchito con aromi e cipolla, per un risultato finale fragrante e delizioso.

Il tartrà viene solitamente servito con una salsa di accompagnamento, una fonduta oppure dei funghi saltati in padella, così come proposto in ricetta. A piacere, per un'autentica cena piemontese, gustatelo insieme alla salsa verde e al bagnetto rosso; per una variante più fresca ed estiva, abbinatelo a un sughetto di pomodoro o a una vellutata di piselli, zucchine, peperoni.

Scoprite come realizzare il tartrà seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare il tartrà

Versate in un pentolino il latte 1.

Aggiungete la panna 2 e fate sobbollire a fuoco basso.

Preparate un trito di rosmarino, salvia, prezzemolo e rosmarino 3.

Sbucciate la cipolla e tagliatela finemente 4.

In una padella antiaderente fate sciogliere il burro 5.

Unite il trito di erbette 6.

Aggiungete la cipolla 7 e fate appassire per qualche minuto a fuoco basso.

Versate il latte e la panna caldi 8.

Profumate con un pizzico di noce moscata 9.

Pepate 10.

Aggiungete il parmigiano grattugiato 11.

In un piatto sbattete leggermente le uova e il tuorlo 12.

Versate le uova nella padella con gli altri ingredienti 13.

Mescolate per bene 14 e fate cuocere a fuoco basso per 10 minuti.

Trascorso questo tempo, filtrare il composto 15.

Imburrate e infarinate i pirottini 16.

Versate il composto nei pirottini e posizionateli su una leccarda dai bordi alti; versate l'acqua fredda 17, fino a coprire per due terzi i pirottini. Fate cuocere in forno statico a 170 °C per 50 minuti.

Nel frattempo con un foglio di carta assorbente inumidito pulite per bene i funghi 18.

Con un coltello togliete delicatamente la pelle dei funghi 19.

Tagliateli a fette 20.

In una padella antiaderente fate rosolare l'aglio con un filo di olio 21.

Aggiungete i funghi 22 e fate cuocere a fiamma vivace per 10 minuti.

Aggiustate di sale 23.

Profumate con una macinata di pepe 24.

Sfornate i budini e lasciateli intiepidire. Trasferiteli nei piatti da portata, guarnite con i funghi e servite 25.

Conservazione 

Il tartrà si conserva in frigorifero per 2 giorni, in un apposito contenitore ermetico. Al momento del consumo, scaldateli in forno a 180 °C per 10 minuti.

17
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
17