ingredienti
  • Granseola 700 gr
  • Spaghetti 320 gr • 365 kcal
  • Pomodorini 250 gr • 43 kcal
  • Aglio 1 • 79 kcal
  • Vino bianco 1/2 bicchiere • 21 kcal
  • Prezzemolo tritato q.b. • 79 kcal
  • Peperoncino q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli spaghetti alla granseola sono un primo piatto gustoso e prelibato, la ricetta ideale per un'occasione speciale o per una cena raffinata. La granseola o granceola è un crostaceo molto pregiato simile all'astice e all'aragosta, un grosso granchio dal carapace rosso scuro, dalla forma allungata sul davanti e dalle zampe lunghe e sottili. Si tratta di un crostaceo nutriente e poco grasso dal sapore delicato, ideale per preparare una pietanza semplice e saporita che delizierà i vostri ospiti. Nella nostra ricetta la polpa di granseola sarà cotta in padella con pomodorini e prezzemolo, il tutto sfumato con il vino bianco. Gli spaghetti saranno poi saltati nel condimento e serviti con il carapace del crostaceo, per una presentazione più scenografica.

Come preparare gli spaghetti alla granseola o granceola

Mettete la granseola in acqua bollente con un pizzico di sale, lessate per circa 5 minuti (1) e fate intiepidire. Staccate le chele (2), schiacciatele con lo schiaccianoci e tenetele da parte. Aprite il carapace con un coltello ed estraete la polpa e le uova poste sotto l'addome. Sistemate tutto in un piatto e tenete da parte il carapace del granchio che utilizzerete per impiattare. Rosolate l'aglio (3) in una padella capiente e aggiungete un po' di peperoncino.

Aggiungete le chele e rosolatele. Eliminate l'aglio e sfumate con il vino bianco. Non appena il vino sarà evaporato aggiungete i pomodori tagliati a metà, il prezzemolo tritato la polpa e le uova di granseola con il loro liquido (4). Cuocete per circa 10 minuti a fuoco medio. Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata, scolateli al dente e saltateli in padella con il condimento (5). Impiattate aggiungendo il carapace a lato o come contenitore per la pasta. I vostri spaghetti alla granceola sono pronti per essere serviti con una spolverata di prezzemolo (6).

Consigli

Potete sostituire gli spaghetti con le bavette, le linguine, i vermicelli o i tagliolini, tutti formati adatti a questa preparazione.

Chi preferisce potrà preparare anche un po' di brodo: mettete in un tegame le zampe e le pinze della granceola, aggiungete 1/2 litro di acqua, lasciate bollire per 20 minuti e filtrate. Aggiungete poi un mestolo di brodo in padella dopo aver sfumato la polpa del crostaceo con vino bianco o brandy.

Se avete apprezzato questa preparazione, provate anche la ricetta dei paccheri all'astice, un primo piatto di mare gustoso e dal sapore inconfondibile.

Conservazione

È consigliabile consumare gli spaghetti alla granseola subito dopo la preparazione, per gustarli al meglio.