ingredienti
  • Farina tipo 00 300 gr • 750 kcal
  • Zucchero bianco 200 gr • 750 kcal
  • Olio extravergine di oliva 40 ml • 29 kcal
  • Latte fresco intero 100 ml • 63 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina • 600 kcal
  • Arancia 1 • 34 kcal
  • Cacao amaro qb • 320 kcal
  • Zucchero a velo qb • 380 kcal
  • Uova 3 • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La schiacciata fiorentina è un dolce tipico del Carnevale toscano ed è una deliziosa torta soffice, bassa e rettangolare, da tagliare a striscioline o a quadrati e profumata all’arancia e allo zafferano. La schiacciata dolce nasce come ricetta povera preparata durante i periodi festivi e Carnevale e, in origine, si preparava con un impasto a lunga lievitazione fatto con lievito di birra. Ecco come prepararla a casa.

Come preparare la schiacciata fiorentina

Mettete in una ciotola capiente le uova (1) e aggiungete lo zucchero semolato (2). Unite un cucchiaino di estratto di vaniglia e lavorate il tutto con la frusta elettrica, fino a quando non ottenete un composto chiaro e spumoso (3).

Grattugiate la scorza di un’arancia intera (4) e spremetene il succo (5) filtrandolo nel caso in cui fosse necessario. A questo punto unite la scorza d’arancia al composto di uova (6) e versate l’olio a filo continuando a lavorare con l’aiuto di una frusta.

Aggiungete il latte a filo e il succo d’arancia. Setacciate la farina ed il lievito, in modo che non si formino grumi, (7) e iniziate ad incorporarla nel composto di uova poco per volta (8). Mescolate con una frusta a mano e versate l’impasto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata (9). Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 60 minuti. Verificate la cottura con lo stecchino di legno, sfornate e fate raffreddare la schiacciata. Servitela decorandola con lo zucchero a velo ed il cacao amaro.

Come conservare la schiacciata fiorentina

La schiacciata fiorentina si conserva per circa 4 giorni in un contenitore ermetico. Oltre il quarto giorno rischia di seccarsi eccessivamente, infatti, come ci indica il nome la schiacciata non deve essere troppo alta.

Curiosità

La ricetta antica della schiacciata Fiorentina prevede l'uso del lievito di birra, una doppia lievitazione e lo strutto al posto dell'olio extravergine d'oliva. Con il tempo però la preparazione di questo dolce è stata adattata ai tempi moderni, ed è molto più veloce. Per questo la nostra versione prevede l'uso di lievito in polvere e olio evo. La vostra schiacciata sarà comunque morbida e squisita.

Secondo la ricetta originale della schiacciata fiorentina, si decora con il simbolo tipico della regione, il giglio. Coprite, quindi, la torta con una generosa spolverata di zucchero a velo, poi, utilizzando uno stencil apposito, disegnate il giglio con una spolverata di cacao amaro.