ricetta

Samosa: la ricetta del celebre street food indiano

Preparazione: 50 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 30 minuti
Difficoltà: Media
Dosi per: 4 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
15
Immagine
ingredienti
Per l'impasto
Farina
250 gr
Olio di semi di arachide
50 ml
Acqua
100 ml
Sale
q.b.
Per il ripieno
Patate
350 gr
Piselli precotti
100 gr
Cipolla
1/2
Aglio
2 spicchi
Coriandolo
1 ciuffo
Zenzero fresco
15 gr
Curcuma in polvere
q.b.
Peperoncino fresco
q.b.
Peperoncino in polvere
q.b.
Sale
q.b.
per la frittura
Olio di semi di arachide
q.b.

I samosa sono un famoso street food tipico della cucina indiana. Si tratta di deliziosi fagottini fritti, preparati con una sfoglia sottile e croccante a base di farina, olio di semi, acqua e sale, che avvolgono un ripieno morbido e speziato. Di questo piatto non c’è una versione ufficiale, ma una serie di varianti e infinite possibilità di personalizzazione in base alla zona di provenienza. Noi ci siamo attenuti alla ricetta più diffusa, ottima anche per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana, e abbiamo realizzato la farcia con un mix di patate lesse e piselli, saltati in padella con un fondo di olio e cipolla, e insaporiti con peperoncino, aglio, coriandolo, curcuma e zenzero grattugiato.

Consumati solitamente come cibo di strada e accompagnati da una fresca salsina alla menta, i samosa sono perfetti anche all’ora dell’aperitivo o come stuzzicante antipasto durante una cena etnica tra amici, magari da servire in abbinamento al dhal di lenticchie e al naan, il famoso pane indiano. A piacere puoi giocare con sapori e consistenze e aggiungere alla farcia legumi cotti, funghi o pollo arrosto tritato, oppure sostituire la sfoglia con la pasta fillo seguendo i nostri consigli. Per un tocco crunchy puoi unire granella di frutta secca o semini vari tostati oppure puoi dare una marcia in più con un pizzico di garam masala (una miscela di spezie contenente noce moscata, cardamomo, cumino, cannella, pepe e chiodi di garofano, macinati in parti uguali).

Di origini indiane i samosa sono diffusissimi in tutto il continente asiatico, ma anche in Grecia e in parte dell’Africa dove prendono il nome di sambusa. Qui vengono preparati con carne macinata, di manzo o di agnello, abbondantemente speziata e rosolata in una casseruola con porri, aglio e un filo generoso di olio.

Scopri come preparare i samosa seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare i samosa

Setaccia la farina e raccoglila in una ciotola capiente 1.

Aggiungi un pizzico di sale 2.

Unisci l’olio di semi 3.

E inizia ad amalgamare gli ingredienti con i rebbi di una forchetta 4.

Versa l'acqua 5, poca alla volta.

E continua a impastare con le mani fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo 6.

Copri con un canovaccio 7 e lascia riposare per una mezz'ora.

Sistema le patate in una casseruola con acqua fredda 8 e lasciale cuocere per circa 35 minuti a partire dal bollore, o fino a quando non saranno morbide; quindi scolale, lasciale intiepidire, sbucciale e tieni da parte.

Versa un filo d'olio in una padella antiaderente 9.

Aggiungi gli spicchi d'aglio tritati 10.

Unisci il peperoncino a rondelle 11.

E prosegui con lo zenzero fresco grattugiato 12.

Fai rosolare per qualche minuto su fiamma media, mescolando di tanto in tanto con un mestolo di legno 13.

Aggiungi quindi le cipolle 14, tagliate a fettine sottili.

E spezia con un pizzico di curcuma e peperoncino in polvere 15.

Unisci le patate lesse 16 tagliate a pezzetti.

Aggiungi i piselli, scolati dal liquido di conservazione, e profuma con il coriandolo tritato 17.

Aggiusta di sale e cuoci per 5 minuti. Una volta pronto il ripieno 18, leva dal fuoco e lascia raffreddare.

Trascorso il tempo di riposo, riprendi l'impasto e dividilo in 6 palline della stessa dimensione 19.

Con l'aiuto di un matterello stendi ciascuna pallina d'impasto, su un piano di lavoro infarinato, e forma tanti dischi di sfoglia 20.

Taglia ogni dischetto a metà 21.

Spennella i bordi della mezzaluna ottenuta con un goccino di acqua e forma un cono 22.

Farciscilo con due cucchiai di ripieno 23.

Sigilla l'impasto pizzicando i bordi con le dita 24.

Scalda abbondante olio in un pentolino e friggi i fagottini 25, un pezzo alla volta, fino a doratura.

Una volta fritti, prelevali man mano con un mestolo forato e lasciali scolare su un foglio di carta assorbente da cucina 26.

Distribuisci i samosa in un piatto da portata 27, porta in tavola e servi.

Conservazione

I samosa vanno gustati caldi appena fritti. In alternativa, puoi conservarli in frigo, all’interno di un contenitore ermetico, per 1-2 giorni massimo e scaldarli in forno al momento del servizio.

15
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
15