video suggerito
video suggerito
12 Maggio 2024 11:00

Royal diet: tutti i divieti alimentari della famiglia reale inglese

Far parte della famiglia reale più famosa del mondo, quella inglese, potrebbe sembrare un sogno ad occhi aperti e per tanti aspetti lo è. Ma non tutto è rosa e fiori: i reali devono seguire tantissime regole molto singolari, comprese nell’ambito dell’alimentazione.

A cura di Martina De Angelis
334
Immagine

Chi non si è appassionato, almeno una volta, alle vicende legate alla Royal Family? La famiglia reale britannica ti ha di certo colpito con una vita che, diciamo la verità, affascina un po’ tutti. Eppure, nonostante il lusso e i molti privilegi, anche la famiglia reale ha delle regole da seguire, alcune delle quali possono sembrare davvero bizzarre.

Tra le più particolari spiccano sicuramente quelle legate all’enogastronomia. Sì perché, al contrario di quanto potresti pensare, la famiglia reale inglese e in particolare i Senior Royals (così chiamati i membri della Famiglia che sono più vicini al trono), pure essendo mediamente golosi, devono sottostare a un protocollo culinario ricco di rinunce, che riguarda sia gli eventi ufficiali che quelli privati. Ecco tutte le curiosità legate ai divieti alimentari della famiglia reale inglese, dal non poter mangiare sandwiches dalla forma rettangolare fino alla pasta bandita da qualsiasi cerimonia ufficiale o di una certa importanza.

Tutti gli alimenti che la famiglia reale inglese non può mangiare

La lista dei divieti culinari imposti ai membri della famiglia reale è lunga ed è divisibile in due macro categorie: i cibi vietati perché considerati particolarmente pericolosi e i cibi vietati perché potrebbero facilmente far incappare i reali in figure spiacevoli.

1. Carne cruda e frutti di mare

Tra la lista dei cibi vietati perché considerati pericolosi spiccano, in cima, i crostacei, i frutti di mare e la carne cruda. Il motivo è lo stesso: per prima cosa potrebbero potenzialmente provocare intossicazioni alimentari o scatenare allergie che potrebbero compromettere la salute dei Reali. Inoltre potrebbero dare adito anche a problemi intestinali, che non solo provocherebbero un malessere ma potrebbero anche imbarazzo al membro della Royal Family colpito.

2. Acqua del rubinetto

Per lo stesso motivo i componenti della famiglia reale inglese hanno il divieto assoluto di bere acqua dal rubinetto, specialmente se si trovano in visita in un Paese estero. Si tratta di una precauzione pensata per evitare loro di star male per aver ingerito acqua non sicura e anche in questo caso per evitare spiacevoli malesseri potenzialmente dolorosi, ma anche imbarazzanti.

Immagine

3. Aglio e cipolla

E a proposito di imbarazzo: nella lista degli alimenti vietati nelle cerimonie pubbliche e private spiccano una serie di pietanze che i reali non possono mangiare proprio per evitare situazioni spiacevoli. In cima alla lista troviamo aglio e cipolla, assolutamente banditi per scongiurare il rischio dell’alito cattivo, dato che soprattutto negli eventi ufficiali i reali passano molto tempo a stretto contatto con persone di una grande levatura sociale e politica.

4. Pasta (soprattutto al sugo)

Durante i banchetti, i pranzi e le cene di gala non vedrai mai un membro della Royal Family gustare un buon piatto di pasta: non solo sporcarsi con il sugo sarebbe disdicevole, ma in caso di formati di pasta lunga come gli spaghetti si potrebbero emettere rumori imbarazzanti per nulla adatti ai reali, che devono sempre mantenere un’apparenza impeccabile come richiesto dall’etichetta.

5. Foie gras

Completamente diverso il motivo per cui, nelle cene pubbliche e non solo della Royal Family, non sarà mai servito il foie gras. È stato bandito nel 2008 su iniziativa di re Carlo III: l’allora principe, infatti, è un convinto ambientalista e ha vietato il foie gras perché contrario alla pratica cruenta riservato alle oche per ricavare questa crema a base del loro fegato.

Ovviamente le eccezioni alla regola possono capitare. Uno degli episodi più celebri di infrazione dei divieti alimentari vede come protagonista, ancora una volta, re Carlo III: alla fine degli anni Ottanta, quando fu invitato a pranzo durante una visita nelle Marche, assaggiò per la prima volta gli spaghetti ai moscioli e gli piacquero così tanto che chiese addirittura il bis.

Immagine

Il divieto più strano: non mangiare panini rettangolari

Nel documentario Secrets of the Royal Kitchen, andato in onda nel 2018, l’ex cuoco reale Graham Newbould ha raccontato le abitudini culinarie dei reali, forte della sua esperienza di per due anni a Buckingham Palace e di sei anni a Kensington Palace.

Tra le molte cose ha raccontato un divieto che gli è rimasto particolarmente impresso e che in effetti è forse il più strano: la famiglia reale ha il divieto assoluto di mangiare panini, sandwiches e tramezzini dalla forma rettangolare o squadrata.

La forma tipica dei sandwiches inglesi, immancabili come accompagnamento al rito del tè delle 17:00, è legata a un’antica superstizione interna alla Royal Family secondo cui chiunque presenti loro del cibo con i bordi appuntiti stia cercando di rovesciare il trono d'Inghilterra; inoltre, secondo la superstizione, questa forma ricorda quella di una bara e quindi sarebbe di cattivo augurio.

Sembra che già nell’Ottocento il principe Alberto, marito della celebre regina Vittoria, si rifiutasse di mangiare panini e sandwiches di forma rettangolare. Ma questo non vuol dire che a corte queste deliziose preparazione siano bandite: vengono solo proposte in forma circolare e vengono chiamate “jam penny” per la somiglianza con un penny: la regina Elisabetta li amava farciti con burro e marmellata, ma vengono propositi ai reali anche con farciture salate.

Immagine
Foto da Facebook
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views