Preparare l'impasto per la pizza con il lievito secco è un'ottima alternativa se non avete lievito di birra fresco in frigorifero. Il lievito fresco ha date di scadenza sempre molto ravvicinate, quindi è comune non trovarselo per caso in cucina. Il lievito secco o in polvere invece, si conserva molto più a lungo e, a differenza di quello fresco, deve essere riattivato in una miscela di acqua calda zucchero, prima di essere utilizzato.

Il lievito liofilizzato ha lo stesso tempo di lievitazione di quello normale e potete usarlo nello stesso modo per tutti i vostri impasti. Fare pizze gustose a casa sarà facile e veloce come sempre. Ecco allora, come preparare l'impasto per la pizza con il lievito secco, con alcuni semplici trucchi e suggerimenti.

Come usare il lievito secco per l'impasto della pizza

Per fare la pizza con il lievito secco, immergete 7g di lievito secco in mezzo bicchiere di acqua tiepida e aggiungete un cucchiaino di zucchero. Mescolate bene e lasciate riposare qualche istante, mentre il lievito inizia a schiumare.

Setacciate 500g di farina su un tagliere di legno, o un piano di lavoro di marmo. Create un avvallamento al centro e versateci dentro il lievito secco sciolto in acqua tiepida. Lavorate con le dita l'impasto cercando di amalgamare bene gli ingredienti, poi provando a creare un panetto omogeneo. Aggiungete tre cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e acqua tiepida, se l'impasto risulta secco.

Ottenete un panetto compatto e con un coltello fate due tagli al centro come se fossero una croce. Lasciate lievitare l'impasto ben avvolto in un canovaccio, in un posto asciutto a temperatura tiepida per circa due ore. Quando il panetto sarà gonfio il doppio, dividetelo in due e lasciate lievitare 30 minuti.

pizza-cosacca-impasto

Dividete i panetti in 4 pagnotte più piccole e iniziate a lavorare la pasta con le mani, aiutandovi con un mattarello. Condite a piacere, con passata di pomodoro, mozzarella, basilico e l'aggiunta di ingredienti a vostra scelta. Cuocete in forno preriscaldato a 200°, per una pizza croccante e dorata.

Cos'è il lievito secco in polvere o in granuli

Il lievito di birra secco, o liofilizzato, è un lievito in polvere o in granuli, ma ha lo stesso principio di quello fresco. Mentre il lievito fresco si trova in genere in frigo, sotto forma di panetto, il lievito secco di solito è venduto in bustine.

Il vantaggio del lievito in polvere è che ha data di scadenza molto più lontana di quello fresco e, se conservato in un luogo asciutto, può durare anche un anno. Il lievito secco però, deve essere riattivato, per fare la sua funzione. Immergetelo in acqua calda e zucchero e utilizzatelo per i vostri impasti.

Come sostituire il lievito fresco con quello secco

Fare la corrispondenza tra la dose di lievito fresco e quella di lievito secco è molto semplice. Considerate che un panetto di lievito di birra fresco in genere è da 25g. Una bustina di lievito in polvere, invece pesa circa 7g. Per essere precisi, ad una bustina di lievito in polvere corrispondono circa 23g di lievito fresco.

Il lievito secco può essere utilizzato nello stesso identico modo del lievito fresco. Una volta riattivato, ha lo stesso tempo di lievitazione. In entrambi i casi, evitate lievito già scaduto o molto vicino alla scadenza, che rende la lievitazione meno attiva.

Consigli

Per aiutare l'impasto della vostra pizza con lievito secco ad aumentare il suo volume, mettetela a riposare in un luogo tiepido. Ad esempio, potete preriscaldare il forno alla minima temperatura, spegnerlo e lasciare a riposo l'impasto al caldo. In alternativa, mettete il vostro panetto in una ciotola e poggiatela su una pentola piena di acqua calda, senza che si immerga.

Per preparare l'impasto della pizza con lievito secco, regolatevi con l'acqua tiepida da aggiungere. Ogni quantità è indicativa, dipende da come i liquidi il vostro tipo di farina. Tenete sempre un bicchiere pieno a portata di mano, da poter aggiungere se l'impasto risulta secco.