ingredienti
  • Per la base
  • Cavolfiore 1
  • Parmigiano grattugiato 50 gr • 21 kcal
  • Albumi 2 • 43 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Per il condimento
  • Salsa di pomodoro 200 gr • 146 kcal
  • Mozzarella 200 gr • 280 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Basilico o rucola q.b. (facoltativo)
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pizza di cavolfiore è un piatto unico semplice e sfiziosa, ideale per chi segue una dieta vegetariana e per i celiaci. Una "finta pizza" realizzata con base di cavolfiore tritato e amalgamato con albumi e parmigiano, al posto della  pasta per pizza realizzata con acqua, lievito e farina. Per la farcitura potete realizzare il condimento tipico della pizza margherita, pomodoro e mozzarella, oppure sbizzarrirvi con gli abbinamenti che preferite, magari con l'aggiunta di verdure. Preparate la pizza di cavolfiore per una cena light e veloce: si prepara in pochi minuti e potete realizzarla anche in anticipo e riscaldarla al momento. Ecco come prepararla.

Come preparare la pizza di cavolfiore

Pulite il cavolfiore (1), lavatelo e ricavatene delle cimette (2). Mettetele nel mixer e tritatele. Trasferire il cavolfiore tritato in una ciotola. Aggiungere gli albumi, il parmigiano grattugiato, sale e pepe (3) e amalgamate bene tutti gli ingredienti: in questo modo otterrete una base che non si romperà dopo la cottura.

Mettete il composto sulla carta forno e appiattitelo a formare la classica base per pizza (4). Adagiatela in una teglia, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e cuocete a 180 °C per circa 20 minuti o fino a quando non sarà croccante. Versate la passata di pomodoro in padella con olio extravergine di oliva e sale e cuocetela per qualche minuto (5). Cospargete la base di cavolfiore con la salsa di pomodoro, aggiungete la mozzarella a fette ben scolata e cuocete in forno a 200 °C per 10 minuti. Una volta pronta, lasciatela intiepidire. La vostra pizza di cavolfiore è pronta per essere servita con l'aggiunta di basilico o con rucola (6).

Consigli

La consistenza della base sarà un po' granulosa a fine cottura. Se la preferite più omogenea, cuocete il cavolfiore in padella per qualche minuto, dopo averlo passato nel mixer, così da ammorbidirlo.

Potete arricchire la base della vostra pizza di cavolfiore con verdure, acciughe, olive ma anche salame o salsiccia, se tra gli ospiti non ci sono persone vegetariane. Inoltre potete sostituire la mozzarella con la scamorza affumicata o con il formaggio morbido che avete a disposizione.

Per rendere la base più croccante, potete aggiungere agli ingredienti anche della farina di mandorle oppure mandorle tritate.

Provate anche la pizza di broccoli, preparata con base di broccoli tritati, uova, parmigiano e aromi, senza farina e senza lievito.

Conservazione

È consigliabile consumare la pizza al cavolfiore subito dopo la preparazione o, comunque, in giornata. Se dovesse avanzare, potete conservarla in frigo per 1 giorno coperta con pellicola trasparente.