ricetta

Peverada: la ricetta della salsa veneta a base di fegatini di pollo

Preparazione: 45 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Eleonora Tiso
12
Immagine
ingredienti
Fegatini di pollo
400 gr
Acciughe sott’olio
3
Limone
1
Soppressa
200 gr
Prezzemolo
1 ciuffo
Aglio
2 spicchi
Olio extravergine di oliva
q.b.
Brodo di carne
200 ml
Sale
q.b.
Pepe nero
q.b.
pane casereccio
qualche fettina

La peverada è una salsa tipica della gastronomia veneta a base di fegatini di pollo, soppressa, acciughe, aglio e limone. Un condimento povero e molto antico, utilizzato solitamente per accompagnare secondi di carne rossa e bianca, ma anche polenta o crostoni di pane. Come accade per tutte le ricette della tradizione, non esiste una versione unica di questa preparazione, che può essere più o meno cremosa, rossa con l'aggiunta di pomodoro o anche aromatizzata con zenzero fresco. Fragrante e molto intensa, conquisterà anche i palati più esigenti grazie all'armonia di sapori creata dagli ingredienti che la compongono. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la peverada

Lavate e asciugate per bene i fegatini, affettate la soppressa e raccoglieteli su un tagliere insieme a prezzemolo, aglio e acciughe 1. Ricavate la scorza del limone.

Tritate finemente il tutto al coltello, fino a ottenere un composto omogeneo 2.

In una padella capiente versate un filo di olio e fate imbiondire uno spicchio d'aglio 3.

Aggiungete il composto di fegatini e fatelo rosolare a fuoco vivace, mescolando di tanto in tanto 4. Regolate di sale e di pepe.

Bagnate con un mestolo di brodo caldo 5 e proseguite la cottura per circa 20 minuti a fuoco basso.

Versate il succo di limone 6 e lasciate cuocere per altri 5 minuti circa.

Tagliate il pane casereccio a fettine, tostatele in forno e distribuitevi sopra la salsa 7.

Guarnite con un po' di scorzetta di limone grattugiata e di prezzemolo tritato, quindi portate in tavola e servite 8.

Consigli

Se preferite una consistenza più fluida e cremosa, magari per accompagnare la polenta morbida, potete cuocere i fegatini, prelevarne una parte e frullarli per rendere il tutto molto avvolgente.

Per un sapore più deciso e aromatico, potete aggiungere un cucchiaio di aceto insieme al succo di limone; se amate i sapori speziati, aggiungete un pezzetto di radice di zenzero fresco, grattugiato finemente.

La soppressa è un salame a pasta fine e morbida, tipico della zona; nel caso in cui non lo abbiate a disposizione, potete sostituirlo con il ciauscolo marchigiano o il prosciutto dolce.

Se lasciata un po' più liquida, potete utilizzare la peverada per accompagnare un arrosto di pollo o di vitello.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i fegatini pollo panati e i crostini di fegatini.

Conservazione

Si consiglia di preparare la salsa peverada e consumarla al momento; se vi fosse avanzata, conservatela in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1 giorno.

12
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
12