video suggerito
video suggerito
ricetta

Pesce in salsa agrodolce: la ricetta del secondo d’ispirazione orientale facile e gustoso

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Silvia Ferrau
1
Immagine

ingredienti

Branzino
1
Cipollotti
2
Zenzero
4 fettine
Vino di riso
1 cucchiaio
Acqua
q.b.
Per la salsa agrodolce
Brodino di pesce
125 ml
aceto nero di riso
3 cucchiai
Zucchero
25 gr
Vino di riso
1 cucchiaino
Salsa di soia
1 cucchiaino
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Amido di mais
2 cucchiai
Acqua
2 cucchiai
Ti serve inoltre
Zenzero fresco
q.b.

Il pesce in salsa agrodolce è un secondo veloce e saporito, perfetto per una cena etnica in compagnia degli amici più cari. Si tratta di una ricetta d'ispirazione orientale, solitamente consumata in Cina per celebrare il nuovo anno del calendario lunare: il branzino viene lessato in acqua aromatizzata e poi irrorato da un condimento profumato a base di cipollotti, salsa di soia, aceto nero di riso, zucchero e pezzettini di zenzero fresco.

Realizzarlo è davvero semplice: una volta sviscerato e squamato il pesce, questo viene diviso a metà, inciso dalla parte della pelle e sbollentato per 5 minuti in acqua con vino di riso, fettine di zenzero e gambi di cipollotto, poi scolato e messo da parte. Si filtra quindi il brodino ottenuto, si aggiungono aceto di vino, salsa di soia, zucchero, sale e pepe, poi si incorpora l'amido di mais e si lascia addensare il tutto sul fuoco per qualche minuto. Non rimarrà che posizionare il branzino su un piatto da portata e distribuire la salsa agrodolce ottenuta.

Il risultato è una portata fragrante, ideale da accompagnare con un'insalatina croccante e una porzione di riso al vapore per un pasto completo e nutriente. Oltre al branzino, puoi utilizzare anche l'orata, i merluzzi o altri pesci a polpa bianca; per una resa ottimale, scegli un prodotto freschissimo e proveniente dai nostri mari, preferibilmente non da allevamento. Per ridurre i tempi, puoi farti aiutare nella pulizia dal tuo pescivendolo di fiducia.

A seconda della grandezza e del peso del pesce scelto, potrebbe volerci qualche minuto in più affinché si cuocia alla perfezione. Puoi acquistare l'aceto nero di riso, dal sapore più delicato e leggero, in negozi specializzati in alimenti asiatici ma, se non riesci a recuperarlo, puoi sostituirlo con il più comune aceto di riso o con quello balsamico.

Scopri come preparare il pesce in salsa agrodolce seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il maiale in agrodolce, il pollo in agrodolce e i gyoza di gamberi.

Come preparare il pesce in salsa agrodolce

Squama il branzino con un coltello, incidi la pancia e rimuovi le interiora, quindi sciacqualo bene sotto l'acqua corrente ed asciugalo, tamponandolo con un foglio di carta assorbente 1.

Dividi il pesce a metà, utilizzando un coltello affilato, quindi incidi la la pelle con 3-4 tagli profondi 2.

Raccogli nel wok i gambi di cipollotto tagliati a metà, il vino di riso, le fettine di zenzero sbucciato e copri con abbondante acqua 3, quindi sposta sui fornelli e porta a bollore.

Appena il liquido inizia a sobbollire, aggiungi il vino di riso e sistema delicatamente il pesce con la pelle rivolta verso l'alto. Fai cuocere per 5 minuti 4, quindi preleva il branzino con una schiumarola, trasferiscilo su un piatto da portata e tienilo da parte.

Filtra l'acqua di cottura attraverso un colino a maglie strette e raccoglila in una ciotola, quindi versa nel wok 125 ml dell'acqua filtrata, l'aceto di vino, la salsa di soia, lo zucchero, il sale e il pepe. Mescola 5 e fai bollire nuovamente.

Sciogli l'amido di mais in 2-3 cucchiai di acqua, poi aggiungilo al resto dei liquidi 6.

Lascia addensare la salsina, mescolando continuamente con il cucchiaio di legno 7.

Sistema il pesce su un piatto da portata, irroralo con il condimento ottenuto, profumalo con dei pezzetti di zenzero e gusta subito, ben caldo e profumato 8.

Consiglio

Se ti piace, puoi guarnire il pesce anche con uno spicchio d'aglio, privato del germoglio interno e tritato sottilmente; puoi anche riutilizzare il cipollotto, saltandolo velocemente in padella con un filo d'olio caldo e poi sistemandolo sul branzino, prima di portarlo in tavola.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1
api url views