2 Gennaio 2022 11:00

Perché si fa la croce sul pane? Motivi scientifici e simbolici dietro questo antico gesto

Superstizione, credenza religiosa o tecnica per una corretta lievitazione? Perché si fa una croce sull'impasto di pizza, focacce e panzarotti prima di lasciarlo a riposo? Scopriamolo insieme.

A cura di Rossella Croce
36
Immagine

A metà tra una superstizione popolare, una credenza religiosa e un trucco per ottenere una lievitazione perfetta: fare una croce sul pane è un gesto (quasi) automatico che abbiamo visto fare alle nostre nonne ogni volta che preparavano il pane o la pizza in casa. La domanda è: ma perché si fa? C'è un motivo scientifico o è tutto legato alla simbologia cattolica della croce? Per scoprirlo dobbiamo tornare indietro nel tempo, chiedere di Santa Chiara e del suo miracolo del pane e lasciarci trasportare dal potere delle leggende. Attenzione però, perché dietro ogni convinzione popolare si nasconde una piccola grande verità: vediamo quella celata dietro la croce sul pane.

Perché si fa la croce sul pane?

Avete mai preparato il pane casa o visto le vostre nonne farlo? Avete notato che, una volta terminata la lavorazione dell'impasto, con un movimento da spadaccine provette incidono la superficie della pasta formando una croce? Se vi state chiedendo il perché di questo gesto quanto meno curioso, siamo qui per rispondere alla vostra curiosità.

L'incisione dell'impasto a formare una croce ha non una ma ben due motivazioni: una tutta religiosa legata al potere del simbolo della croce e una più scientifica legata al processo di lievitazione. Secondo la superstizione e le credenza popolare, la croce sull'impasto serviva a "proteggerlo" da spiriti ed energie maligne: una sorta di benedizione per assicurarsi che la lievitazione (vista come un vero e proprio evento miracoloso) avvenisse correttamente così da poter avere il pane in tavola. Questa credenza, in particolare nei paesi cattolici, è legata anche alla figura di Santa Chiara che, per ordine del Papa, si trovò a benedire delle forme di pane: la leggenda narra che, non appena la santa mimò il segno della croce, sul pane comparve una vera e propria incisione, simbolo evidente dell'avvenuta benedizione.

Immagine

Scettici? Non preoccupatevi, dietro ogni leggenda si nasconde una piccola grande verità e anche in questo caso una motivazione "scientifica", a ben guardare, c'è. Fare una croce o più semplicemente due tagli obliqui sulla superficie dell'impasto di pane, pizza e focacce è fondamentale per ottenere una corretta lievitazione. Perché? I tagli agiscono come delle piccole valvole di sfogo e impediscono che l'impasto si gonfi eccessivamente; contemporaneamente, i tagli garantiscono una buona ossigenazione e stimolano la lievitazione anche delle parti più profonde dell'impasto.

Ora avete tutte le informazioni del caso: la prossima volta che vedrete la nonna fare una croce sull'impasto, potrete anche spiegarle la storia e le leggende che questo gesto nasconde.

36
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
36