La moka è un vero e proprio simbolo dell'Italia nel mondo, tanto da ottenere un posto permanente al MoMa di New York, il museo di arte contemporanea della Grande Mela. Un oggetto indispensabile e onnipresente nelle nostre case, sempre pronta a farci sorseggiare un profumato e cremoso caffè. Semplice da usare, la moka può comunque nascondere qualche segreto: utilizzata nel modo sbagliato può rovinare la nostra colazione o, peggio, può scoppiare e diventare un vero e proprio pericolo. Se vi siete mai chiesti se e perché la moka possa esplodere abbiamo due notizie per voi:la brutta notizia è che la moka può esplodere, la buona notizia è che possiamo imparare qualche trucco e qualche attenzione per evitare che questo accada. Perché scoppia una caffettiera? Cosa vuol dire quando la valvola della moka fischia? Come possiamo recuperare una caffettiera bruciata? C'è Cookist ad aiutarvi a vederci chiaro.

La moka può esplodere davvero?

Spiace dirlo, ma quella della moka che può scoppiare non è affatto una leggenda metropolitana: la caffettiera scoppia eccome e i motivi per cui può succedere sono diversi, vediamoli nel dettaglio:

  • Il caffè è troppo pressato: mettere troppa polvere di caffè e pressarla non vi farà sorseggiare un caffè più forte, anzi non ve lo farà sorseggiare affatto. Uno dei motivi più usuali per cui la moka scoppia è proprio questo: la polvere troppo pressata impedisce all'acqua di passare provocando lo scoppio della caffettiera;
  • manca l'acqua nel serbatoio: eravate troppo assonnati e avete dimenticato di mettere l'acqua nel serbatoio? Sappiamo già quello che è successo e siamo qui per dirvi di fare attenzione: se non c'è acqua nel serbatoio la moka, senza dubbio, si brucia e nel peggiore dei casi può anche scoppiare;
  • non avete rispettato la valvola di sicurezza: avete presente quella piccola valvola nella parte inferiore della moka? Ecco, quella valvola è lì per indicare il livello di acqua necessario per preparare un buon caffè ed è, sopratutto, la valvola di "sfogo" dell'acqua: se superate la valvola potreste ottenere un caffè molto acquoso o, nel peggiore dei casi, la moka potrebbe scoppiare perché la valvola sarebbe bloccata;
  • la guarnizione è consumata: controllate sempre le condizioni della guarnizione della vostra moka. Se la guarnizione è consumata, occorre cambiarla: in questo modo non correrete il rischio che, a lungo andare, la moka possa scoppiare.

Come pulire la moka alla perfezione

Un modo furbo ed efficace per evitare che la moka scoppi è averla sempre pulita e ben tenuta. Come fare? Munitevi di aceto, bicarbonato e una spugna morbida e procedete così:

  • Esterno: vi basterà sciacquare bene la moka dopo ogni caffè così che non si formino brutti aloni e ogni tanto, con una spugna morbida imbevuta di acqua e aceto di vino bianco, lucidarla (sopratutto la parte a contatto con la fiamma che si annerisce facilmente);
  • filtro: anche in questo caso una pulizia giornaliera dopo ogni caffè per togliere i residui di caffè e, di tanto in tanto, lasciarlo in ammollo in acqua bollente e succo di limone; per pulire al meglio i forellini potete usare un semplice stuzzicadenti;
  • serbatoio: se all'interno del serbatoio sono comparse delle macchie dovute al calcare, riempitelo con acqua e aceto bianco, aggiungete un pizzico di sale, portatela sul fuoco e fate fuoriuscire tutta l'acqua. Prima di riutilizzarla, preparate un "caffè a vuoto";
  • guarnizione: pulitela eliminando i residui di caffè e ogni tanto sciacquatele con acqua e aceto.