ricetta

Melanzane a funghetto: la ricetta del contorno tipico napoletano

Preparazione: 10 Min
Cottura: 30 Min
Riposo: 30 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Carlotta Falletti
199
Immagine
ingredienti
Melanzana
1 grande
Pomodori ramati
2
Aglio in camicia
1 spicchio
Basilico
6-7 foglie
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Le melanzane a funghetto sono un contorno estivo tipico della tradizione napoletana. Semplici e appetitose, devono il loro nome al modo di tagliare le melanzane che, una volta fatte a cubetti e cotte, assumono le sembianza di piccoli funghetti trifolati. Perfette in abbinamento a secondi piatti di carne o di pesce, sono ottime da gustare anche da sole, come antipasto o all’ora dell’aperitivo, sopra a una frisella o a una fragrante fetta di pane tostato. Preparale è semplicissimo: basterà soffriggere le melanzane in padella con abbondante olio extravergine di oliva, farle saltare poi con i pomodorini freschi a pezzetti e profumarle in ultimo con una manciata generosa di basilico.

Per una cottura uniforme e dorata ti suggeriamo di tagliare le melanzane a dadini delle stesse dimensioni. Puoi servirle sia fredde sia a temperatura ambiente, ma l’importante è lasciarle riposare almeno una mezz’ora prima di portarle in tavola: in questo modo i sapori si amalgameranno alla perfezione per un risultato finale ancor più gustoso e succulento. Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato pomodori ramati dalla polpa carnosa e di facile reperibilità ma, potendo, puoi optare per quelli del piennolo, dolci e saporiti o, in alternativa, puoi unire un po’ di conserva di pomodoro.

Se preferisci, puoi prepararne una quantità maggiore e utilizzare le melanzane il giorno seguente per condire un piatto di pasta: sarà sufficiente aggiungere qualche scaglietta di ricotta salata, olive a rondelle e capperi sott’aceto per ottenere, in pochissimi minuti, un primo prelibato e sfizioso. A piacere puoi cucinarle in bianco, con un po’ di prezzemolo tritato e senza aggiunta di basilico, oppure puoi unire un po’ di mandorle e pinoli tostati per una nota croccante. Per una variante light puoi gratinarle in forno con una spolverizzata di pangrattato, un filo d’olio ed erbette aromatiche varie.

Scopri come preparare le melanzane a funghetto seguendo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con la millefoglie di melanzane.

Come preparare le melanzane a funghetto

Lava la melanzana, spunta le estremità, tagliala a fetta di circa 1 cm di spessore e riducile a dadini 1.

Scalda abbondante olio in una padella antiaderente, aggiungi la dadolata di melanzana 2 e lascia soffriggere fino a doratura.

Scola i dadini di melanzana con un mestolo forato 3 e tienili da parte; quindi elimina dalla padella l'olio in eccesso.

Versa nella stessa padella i pomodori 4, privati dei semi e dell'acqua di vegetazione, e fatti a cubetti, e falli insaporire per una decina di minuti, su fiamma dolce, con lo spicchio d'aglio in camicia.

Unisci i cubetti di melanzana tenuti da parte e aggiusta di sale 5.

Profuma con una macinata di pepe 6.

Mescola per bene 7, e prosegui la cottura su fiamma dolce per circa 20 minuti.

A cottura ultimata, leva la padella dal fuoco e profuma con le foglioline di basilico 8; quindi lascia riposare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, impiatta le melanzane 9, porta in tavola e servi.

Conservazione

Le melanzane a funghetto si conservano in frigorifero, in un contenitore a chiusura ermetica, per 2 giorni massimo.

199
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
199