ingredienti
  • Per la pastella
  • Acqua calda 1 Litro • 0 kcal
  • Farina 00 130 gr • 901 kcal
  • Yogurt greco 1 cucchiaio • 115 kcal
  • Amido di mais ( maizena ) 2 cucchiaini
  • Lievito istantaneo 1 cucchiaino
  • Olio vegetale 1 cucchiaino
  • Cardamono in polvere 1 cucchiaino
  • Per lo sciroppo
  • Acqua 240 ml • 0 kcal
  • Zucchero 200 gr • 380 kcal
  • Succo di limone 1 cucchiaino • 750 kcal
  • Cardamono in polvere 1 cucchiaino
  • Zafferano in polvere 1 pizzico
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I jalebi, conosciuti anche come jilawii, imaratee o jalibi, sono dei dolcetti a forma circolare fritti e inzuppati nello sciroppo, molto diffusi in India, Pakistan, Bangladesh, Nepal e Sri Lanka. Solitamente venduti come street food nei mercatini indiani, si preparano in India anche in ricorrenze importanti, come il giorno dell'Indipendenza o la festa della Repubblica. Per prepararli bisognerà prima realizzare la pastella con farina 00, amido, lievito istantaneo, cardamono, yogurt, olio e acqua. Il composto sarà poi versato nel sac à poche e fritto nell'olio ben caldo o nel burro chiarificato o ghee, formando una spirale. I dolcetti saranno poi passati in uno sciroppo a base di zucchero, acqua, succo di limone e aromi, prima di essere gustati. A fine preparazione i jalebi avranno una consistenza un po' gommosa e saranno pronti da gustare caldi o freddi, per la colazione o come delizioso snack.

I jalebi non hanno una forma perfetta o ben precisa, quindi non preoccupatevi se saranno anche diversi tra loro: saranno comunque buonissimi.

Per la preparazione della pastella preferite lo yogurt greco, più cremoso e compatto. Inoltre potete sostituire il succo di limone con l'acqua di rose nella preparazione dello sciroppo.

Come preparare i jalebi

Mettete in una ciotola la farina setacciata con il lievito istantaneo, la maizena e il cardamono e mescolate (1). Unite anche l'olio, lo yogurt e l'acqua e mescolate fino a ottenere una pastella liquida e senza grumi (2). Prendete una ciotola grande, aggiungete un po' di acqua calda e appoggiateci sopra la ciotola con la pastella. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 30 minuti. Mettete sul fuoco due padelle dal bordo alto: una servirà per friggere le frittelle e l'altra per la preparazione dello sciroppo. Per realizzare lo sciroppo, mescolate l'acqua con zucchero (3) e zafferano.

Cuocete per 15 minuti, fino a raggiungere la temperatusa di 95°. Abbassate il fuoco, aggiungete il succo di limone e il cardamomo in polvere (4) e mescolate. Prendete l'impasto, mescolate e versatelo nel sac à poche (5). Spremete il contenuto all'interno della padella con olio ben caldo facendo movimenti circolari così da realizzare una sorta di nido (6).

Friggete fino a doratura, girandoli una sola volta. Sollevateli con una schiumarola (7), asciugateli con carta da cucina e passate i jalebi nello sciroppo per un minuto, rigirandoli (8). Scolateli, per eliminare lo sciroppo in eccesso e servite. I vostri jalebi sono pronti per essere gustati (9).

Conservazione

Potete conservare i jalebi per 4-5 giorni a temperatura ambiente all'interno di un contenitore ermetico.