Il bollitore elettrico è un elettrodomestico a forma di caraffa che permette di bollire l'acqua in pochi minuti e senza utilizzare i fornelli per preparare rapidamente tè, tisane o caffè. Basterà, infatti, collegare il bollitore alla presa elettrica, premere il tasto di accensione ed attendere che la resistenza posta all'interno della caraffa porti l'acqua ad ebollizione. Una volta raggiunta la temperatura, il bollitore si spegnerà automaticamente.

Rispetto al metodo tradizionale che prevede l'utilizzo di un pentolino da mettere sul fuoco, il bollitore elettrico permette di ridurre drasticamente i tempi di preparazione di tisane o tè. Inoltre, lo spegnimento automatico del bollitore appena l'acqua raggiunge l'ebollizione permette di evitare sprechi e garantisce maggiore sicurezza, soprattutto quando si è affaccendati in altre cose e si rischia di dimenticare l'acqua che bolle sui fornelli.

Altro vantaggio da non sottovalutare è che l'acqua che resta nel bollitore mantiene la sua temperatura per molto più tempo rispetto a quando la si lascia nel pentolino, così da gustare una seconda tazza di tè senza dover rimettere l'acqua a bollire.

Sebbene il funzionamento sia sempre lo stesso, in commercio esistono diversi modelli di bollitori elettrici: le differenze principali riguardano soprattutto materiali, potenza e capacità del bollitore, tutti elementi da tenere in considerazione per valutare il modello migliore per le proprie esigenze. Per aiutarvi nella scelta, abbiamo stilato una classifica dei migliori bollitori elettrici del 2020 e realizzato una pratica guida all'acquisto per elencarvi tutti i fattori da tenere in considerazione.

I 10 migliori bollitori elettrici: classifica 2020

Abbiamo selezionato 10 modelli di bollitori elettrici classificandoli in base alle vendite e alle recensioni registrate su Amazon, al rapporto qualità/prezzo e alle specifiche tecniche di ogni prodotto. Vediamoli insieme.

1. Bollitore Aigostar Adam

Al primo posto della classifica troviamo il bollitore elettrico Adam di Aigostar, il più venduto su Amazon e con un numero molto alto di recensioni positive. Dal design molto moderno grazie anche alle luci Led che illuminano il fondo della brocca, la caraffa è realizzata in vetro borosilicato, noto anche come pyrex, una tipologia di vetro molto robusta e resistente agli sbalzi termici. La trasparenza della caraffa permette di vedere sia il livello dell'acqua che l'ebollizione. Il bollitore si compone di due parti: la base girevole con avvolgicavo per il filo elettrico e la caraffa che può essere rimossa e spostata ovunque si preferisca. La resistenza è molto potente, garantisce un riscaldamento rapido dell'acqua ed è nascosta sotto il fondo in acciaio della caraffa. Oltre allo spegnimento automatico quando l'acqua ha raggiunto l'ebollizione, il bollitore non si accende se, inserita la presa elettrica, nella caraffa non ci sono liquidi. L'ampia apertura del coperchio e il beccuccio con il filtro rendono estremamente semplici le operazioni di pulizia e il manico resistente al calore permette di utilizzare il bollitore senza scottarsi. Ottima la capienza di 1,7 litri e la potenza di 2200 W. I materiali sono di alta qualità e BPA Free, quindi sicuri e non tossici.

Pro: oltre all'efficacia delle prestazioni, gli utenti trovano il design tondeggiante del bollitore e i suoi led molto eleganti e d'impatto.

Contro: se usato con acqua dura, si potrebbe formare del calcare. Basterà utilizzare dell'aceto bianco per farlo tornare come nuovo.

2. Bollitore Koenig Bo12

Dal design che ricorda una teiera, il bollitore elettrico Koening Bo12 è realizzato interamente in acciaio che lo rende sicuro e duraturo. Composto da base girevole e caraffa cordless rimovibile, questo bollitore ha una capacità di 1,2 litri e una potenza di 1630 W. L'oblo sul corpo in acciaio del bollitore è dotato di indicatore luminoso e permette di verificare il livello dell'acqua. La resistenza in acciaio è posta sul fondo della caraffa e non entra in contatto con l'acqua. Ampia apertura del coperchio e beccuccio con filtro, il bollitore Bo12 si spegne automaticamente quando l'acqua bolle.

Pro: un ottimo rapporto qualità/prezzo considerando che la caraffa è realizzata in acciaio inossidabile, e consumi energetici ridotti.

Contro: il manico tende a riscaldarsi leggermente in prossimità del coperchio ma basterà fare attenzione al momento della presa o usare una presina per non scottarsi.

3. Bollitore Aigostar King

Al terzo posto troviamo un altro modello del brand Aigostar, il bollitore elettrico King. Design molto elegante dalle linee semplici e pulite, l'oblo posto sulla caraffa è illuminato da Led e permette di controllare il livello dell'acqua e l'ebollizione. Realizzato in acciaio inox con manico in plastica resistente al calore, i materiali sono di alta qualità e senza BPA. La base è girevole a 360° ed è provvista di un vano per il cavo elettrico. La caraffa è cordless quindi può essere staccata dalla base e spostata sul tavolo o su di un vassoio. Il coperchio si apre premendo un apposito pulsante così da evitare scottature. Filtro rimovibile e lavabile, il modello King ha una capacità di 1.7 litri e, grazie alla potenza di 2200 W, bastano pochissimi minuti per riscaldare l'acqua e si spegne automaticamente una volta raggiunta la temperatura.

Pro: comodo il pulsante per l'apertura del coperchio che evita di entrare in contatto con la superficie del bollitore. Ottima la capienza che permette di preparare contemporaneamente fino a 6 tazze di tè.

Contro: le operazioni di pulizia non sono molto comode ma l'ampia apertura del coperchio permette, con un po' di attenzione, di infilare la mano nella caraffa.

4. Bollitore elettrico Russell Hobbs

Questo bollitore elettrico compatto di Russell Hobbs ha dimensioni ridotte ed occupa pochissimo spazio in cucina. Realizzato in acciaio inox, ha una base girevole a 360° con vano avvolgicavo dalla quale si può staccare la caraffa per versare l'acqua nelle tazze in tutta comodità, grazie anche al beccuccio Perfect Pour che assicura che l'acqua non cadi ai lati del bollitore o della tazza.
Nonostante le dimensioni, questo bollitore ha una capacità di 1 litro ed una potenza di 2400 W che porta ad ebollizione una tazza di acqua in soli 50 secondi. All'interno della caraffa c'è un comodo indicatore del livello dell'acqua che aiuta a regolare la quantità d'acqua in base al numero di tazze da preparare. Il filtro anticalcare è rimovibile e lavabile. Spegnimento automatico quando l'acqua bolle o quando il bollitore è vuoto.

Pro: perfetto per chi cerca un bollitore pratico, comodo e poco ingombrante ma di buona qualità.

Contro: le dimensioni ridotte lo rendono ideale per cucine con poco spazio e per 2 persone, meno comodo per famiglie numerose.

5. Bollitore Aicok con temperatura regolabile

La differenza principale di questo bollitore Aicok rispetto ai modelli precedenti è la possibilità di regolare la temperatura dell'acqua: grazie ai comandi posti sul manico, si può scegliere tra 6 diverse temperature – 40°, 60°, 70°, 80°, 90° e 100° gradi. Composto da base ruotabile, resistenza piatto e corpo in acciaio inox, la caraffa ha capacità di 1,7 litri, ha l'indicatore del livello dell'acqua e permette di preparare fino a 8 tazze di tisana o tè. Molto comoda la funzione Keep Warm che permette di mantenere l'acqua a temperatura fino a 30 minuti. Il manico è termicamente isolato e il filtro può essere facilmente rimosso per pulirlo da eventuali residui calcarei. Potenza di 2200 W che permette all'acqua di raggiungere i 100° in appena 6 minuti.

Pro: il controllo della temperatura è comodo per chi ama preparare infusi o tè che necessitano di temperature di infusione specifiche

Contro: quando la temperatura è molto alta, la caraffa del bollitore si scalda esternamente e bisogna far attenzione a non scottarsi. Basterà maneggiarlo usando il manico realizzato in materiale termoresistente.

6. Bollitore elettrico Bosch

Realizzato quasi interamente in acciaio inox, il bollitore Bosch ha una capienza di 1,7 litri e potenza che va da 1850 W fino a 2200 W. La resistenza è nascosta e il bollitore si aggancia e sgancia dalla base girevole a 360°. Il manico è realizzato in plastica resistente al calore che permette di maneggiare il bollitore senza il rischio di scottarsi. Il coperchio si apre tramite un comodo pulsante posto sul manico ed è isolato termicamente dal corpo della caraffa. Il bollitore si spegne automaticamente quando l'acqua bolla ed p dotato di filtro anticalcare rimovibile.

Pro: Materiali resistenti che garantiscono qualità e solidità al bollitore.

Contro: la finestra per il controllo del livello dell'acqua, posta sotto il manico, non è immediatamente leggibile.

7. Bollitore Ariete Vintage

Per chi non riesce a rinunciare alla teiera, il bollitore elettrico Vintage di Ariete unisce il fascino vintage e romantico della teiera con la praticità del bollitore. La sua forma elegante e i colori pastelli lo rendono un elettrodomestico di design ma anche molto funzionale. La caraffa è realizzata in acciaio inox ed ha una capacità di 1 litro. Grazie ai 1600 W di potenza, l'acqua impiega appena 3 minuti per raggiungere l'ebollizione. La base cordless  a 360° permette di staccare la caraffa per versare l'acqua e servire il tè. Sia il manico che il coperchio sono realizzati in materiali antiscivolo e resistenti al calore. Il bollitore Vintage è dotato di spegnimento automatico e un led rosso indica quando l'elettrodomestico è in funzione.

Pro: le linee eleganti e lo stile vintage del prodotto lo rendono un elettrodomestico di design ma, al tempo stesso, pratico e funzionale.

Contro: la capacità di 1 litro rende il bollitore adatto alla preparazione di 2 o 3 tazze di tè.

8. Bollitore Aigostar Juliet

Il bollitore Aigostar Juliet è tra i più economici disponibili online, l'ideale per chi cerca un prodotto funzionale e senza troppe pretese. Linee tondeggianti e design compatto, ha una capacità di 1 litro, ideale per la preparazione di bevande calde per una o, al massimo, due persone. Il bollitore è realizzato in plastica resistente al calore e BPA free. La potenza di 1100 W permette all'acqua di bollire in pochi minuti. La resistenza piatta è posta sotto la base del bollitore, garantendo una maggiore sicurezza. La base girevole a 360° è dotata di un vano per avvolgere il cavo. Spegnimento automatico quando l'acqua bolle e quando nella caraffa non ci sono liquidi. L'oblò posto sul corpo del bollitore permette di verificare la quantità presente all'interno della caraffa.

Pro: il prezzo, in rapporto alla qualità dei materiali, rendono questo bollitore il prodotto ideale per chi cerca un modello funzionale ed economico.

Contro: all'inizio potrebbe sentirsi un odore di plastica che svanisce però dopo i primi utilizzi.

9. Bollitore Electrolux Eewa

Il bollitore elettrico di Electrolux ha un design compatto ed uno stile moderno. Realizzato in acciaio inox, questo bollitore ha tantissime funzionalità aggiuntive: tramite il display LCD posto sulla base di appoggio, è possibile selezionare la temperatura dell'acqua scegliendo tra 8 diverse regolazioni – da 50°C, 60°C, 70°C, 80°C, 85°C, 90°C, 95°C a 100°C. La funzione keep warm permette di mantenere l'acqua a temperatura per un massimo di 30 minuti. Molto comoda la funzione 1-cup turbo che permette di bollire in appena 60 secondo un massimo di 200 ml di acqua, la quantità giusta per una tazza di tè. Il display, inoltre, segnala la temperatura dell'acqua al momento dell'inserimento nella caraffa. Il coperchio si apre automaticamente tramite un comodissimo pulsante posto sul manico. Capacità di 1,7 litri e potenza di 2400 W. Dotato di triplo sistema di spegnimento automatico: quando l'acqua ha raggiunto la temperatura, quando la caraffa viene sollevata dalla base e quando nel bollitore non c'è acqua. La resistenza piatta è nascosta sul fondo della caraffa.

Pro: le funzionalità aggiuntive rendono il bollitore di Electrolux tra i più completi in commercio.

Contro: il prezzo alto è giustificato dalla qualità, seppure non sia il più costoso tra i modelli con le medesime funzionalità.

10. Bollitore elettrico Smeg

Oltre che un elettrodomestico, il bollitore elettrico Smeg è un vero e proprio complemento d'arredo. Grazie al suo stile un po' retrò e le sue linee tondeggianti può essere tranquillamente lasciato sul piano cucina per dare un tocco di originalità all'ambiente. Base rotabile a 360° con piedini antiscivolo e vano avvolgicavo, la caraffa, così come il coperchio ed il beccuccio, è realizzata in acciaio inox con finestra laterale che permette di verificare il livello d'acqua. Capacità di 1,7 litri e potenza di 2400 W, una volta collegato alla presa di corrente, il bollitore si attiva alzando una levetta posta sotto il manico. La resistenza piatta è nascosta sul fondo della caraffa ed il filtro anticalcare può essere rimosso e lavato. Il bollitore si spegne automaticamente quando l'acqua ha raggiunto la temperatura di 100°. Disponibile in diversi colori.

Pro: buona capacità e potenza, lo stile del bollitore è ricercato e lo rende un perfetto complemento d'arredo per la cucina oltre che un pratico elettrodomestico

Contro: non si tratta di un prodotto economico: il prezzo è però giustificato dalla ricercatezza estetica del bollitore e dalla buona qualità dei materiali che lo compongono.

Come scegliere il miglior bollitore elettrico: guida all'acquisto

Nonostante la struttura e il funzionamento molto simili, i bollitori elettrici in commercio non sono tutti uguali. Al di là del design che può essere vintage, bombato o compatto, per scegliere un buon bollitore d'acqua elettrico bisogna valutare una serie di fattori come la capienza, la potenza, i materiali e le funzioni aggiuntive. In questa guida all'acquisto vi spieghiamo quali sono questi fattori e come fare la scelta migliore per le proprie esigenze.

Capacità

Il primo fattore da valutare è sicuramente la capacità del bollitore elettrico, espressa generalmente in litri. In commercio esistono bollitori con serbatoi dalla capienza che va dai 500 ml a 2 litri.
I bollitori elettrici più piccoli, quelli da 500 ml a 65o ml, utilizzati anche come bollitori da viaggio, sono molto utili per chi deve riscaldare poca acqua, quella necessaria per una o due tazze di tè.
Quando la capacità arriva a 1,2 litri, con il bollitore elettrico si riesce a bollire più acqua e quindi a preparare più tazze di tè, fino ad un massimo di cinque. Infine, i bollitori elettrici più grandi hanno una capienza che arriva fino ai 2 litri e, oltre a preparare fino a otto tazze di tè, possono essere molto utili per altre preparazioni in cucina. Ad esempio, si può utilizzare il bollitore per velocizzare il riscaldamento dell'acqua per la cottura della pasta.
Quando si valuta la capacità di un bollitore elettrico è opportuno tener presente che con l'aumento della capienza aumentano anche le dimensioni del bollitore.

Potenza

É espressa in Watt ed è direttamente collegata al tempo che impiegherà il bollitore per riscaldare l'acqua. La potenza varia in base alla fascia di prezzo del bollitore. I modelli più economici hanno una potenza di circa 1000 W, sono generalmente più piccoli, hanno una capacità minore e necessitano di qualche minuto per portare l'acqua ad ebollizione. I modelli di fascia media, invece, hanno una capacità maggiore ed una potenza che va da 1200 W ai 1700 W e impiegano pochi minuti per riscaldare l'acqua. Infine, i bollitori considerati top di gamma superano anche i 2000 W di potenza e, in genere, hanno anche maggiore capienza, impiegano pochissimo tempo per bollire l'acqua ma incideranno maggiormente sui consumi e, di conseguenza, sulla bolletta.

Materiali: plastica, pyrex o acciaio?

Dopo la capacità e la potenza, il fattore più importante da considerare è il materiale con cui il bollitore è realizzato. Acciaio inox, pyrex e plastica sono i materiali più utilizzati, ognuno dei quali ha dei pro e dei contro:

  • acciaio inox: è il materiale migliore perché più sicuro, quello più resistente e facile da pulire. I bollitori in acciaio inox sono, però, leggermente più pesanti e quando l'acqua all'interno del bollitore raggiunge temperature molto alte, la caraffa in acciaio diventa bollente e bisogna far attenzione a non scottarsi. Ovviamente, i bollitori in acciaio inox hanno un manico in materiali termoisolati che permettono di maneggiare l'elettrodomestico senza scottarsi;
  • pyrex o vetro borosilicato: è la migliore alternativa all'acciaio. Il pyrex è resistente al calore e agli sbalzi termici e non rilascia alcuna sostanza nell'acqua. Sono sicuramente più delicati dell'acciaio e possono rompersi con più facilità se non maneggiati con attenzione;
  • plastica: in genere, i bollitori più economici sono realizzati in plastica resistente al calore. Si tratta di una plastica BPA free che può essere utilizzata per usi alimentari e che, a contatto con temperature alte, non rilascia alcun tipo di sostanza tossica. È un materiale che si deteriora con più facilità rispetto all'acciaio e al pyrex.

Struttura e resistenza

La struttura del bollitore elettrico incide sia sul design dell'elettrodomestico che sulla sua praticità d'uso. La maggior parte dei bollitori elettrici sono senza filo: hanno una base rotante a 360° alla quale è collegato il cavo elettrico e sulla quale si poggia la caraffa. Questa struttura permette di sganciare il corpo del bollitore elettrico dalla base per spostarlo ovunque si preferisca, garantendo praticità e libertà d'uso. La base rotante garantisce che il corpo del bollitore possa essere posizionato in qualsiasi direzione e deve essere provvista di avvolgicavo. Altro aspetto strutturale da considerare è l'apertura del coperchio che deve essere grande abbastanza da poterci infilare una mano e facilitare così le operazioni di pulizia del bollitore elettrico. Per garantire una pulizia ottimale, il bollitore elettrico deve avere un filtro rimovibile e lavabile.

Per quanto riguarda la resistenza, i bollitori elettrici possono avere una resistenza a serpentina o piatta. Le resistenza a serpentina è in vista, posizionata all'interno del serbatoio a contatto con l'acqua ed è più utilizzata nei bollitori elettrici di fascia economica. Si usura facilmente, è più difficile da pulire e, con il tempo, accumula calcare che poi rilascia nell'acqua.
La resistenza piatta, invece, utilizzata già nei modelli di fascia media, si presenta come una semplice piastra d'acciaio alla base della caraffa del bollitore, è molto più potente della resistenza a serpentina e accumula meno calcare anche perché è più semplice da pulire.

Funzioni

Oltre allo spegnimento automatico quando l'acqua bolle, funzione che hanno ormai quasi tutti i bollitori elettrici, anche quelli di fascia economica, questo elettrodomestico può arricchirsi di altre funzionalità come:

  • regolazione della temperatura: alcuni bollitori elettrici hanno programmi pre-impostati che permettono di scegliere la temperatura di riscaldamento dell'acqua, scegliendo tra una serie di opzioni che vanno da 40° fino a 100°. È una caratteristica utile per gli appassionati di tè particolari che hanno temperature di infusione differenti;
  • indicatore del livello dell'acqua: quasi tutti i bollitori elettrici permettono di verificare la quantità d'acqua versata o rimanente all'interno della caraffa. Alcuni modelli offrono indicazioni sulla quantità d'acqua in base alle tazze da preparare, così da evitare inutili sprechi;
  • keep warm: è la funzione per il mantenimento in caldo dell'acqua che permette di conservare la temperatura nel caso che l'acqua non sia utilizzata subito. Si tratta di una funzione presente sui bollitori elettrici di fascia alta.
  • sistemi di sicurezza: oltre all'auto spegnimento quando l'acqua bolle, molti bollitori elettrici si spengono automaticamente anche quando il bollitore è collegato alla presa di corrente ma nella caraffa non ci sono liquidi. È una funziona molto utile che permette di sprecare energia elettrica e limita il rischio di bruciare la resistenza e, di conseguenza, rendere il bollitore inutilizzabile.

Per quanto riguarda i bollitori elettrici con accensione programmabile, è molto difficile trovare in commercio modelli con tale funzione anche perché la velocità di riscaldamento dell'acqua di questi elettrodomestici rende poco utile questa opzione. Se invece proprio non potete fare a meno di programmare l'accensione del bollitore, esistono delle prese elettriche con timer che si inseriscono tra il cavo elettrico e la presa di corrente e che, una volta impostati, permettono di accendere e spegnere l'elettrodomestico all'ora che si preferisce.

Meglio il bollitore elettrico o la teiera?

La teiera è il Sacro Graal degli amanti del tè. Per molti, prepararsi una tazza di tè o un infuso è un vero e proprio rituale, fatto di gesti precisi, a volte calmi e pazienti. La teiera, però, a differenza del bollitore elettrico, non utilizza l'energia elettrica per riscaldare l'acqua ma necessita dei fornelli e impiega circa dieci minuti per portare l'acqua ad ebollizione. Il bollitore elettrico è sicuramente più pratico e veloce, meno dispendioso, e permette di avere una tazza di tè in meno di un minuto ma non ha il fascino magico della teiera. Se però proprio non volete rinunciare alla vostra teiera ma siete stuzzicati dall'idea di velocizzare i tempi di preparazione dei vostri infusi perché allora non scegliere un bollitore elettrico vintage? Questi modelli, infatti, riescono ad unire tutta la magia della teiera con la praticità del bollitore oltre ad avere un design molto bello e ricercato.

Il bollitore elettrico fa male?

Il bollitore elettrico, di per sè, non fa male e il suo utilizzo può essere tranquillamente paragonato a quello di qualsiasi altra pentola che utilizziamo per la cottura degli alimenti. Ovviamente è consigliabile preferire materiali sicuri, l'acciaio e il vetro primi fra tutti, o, nel caso di bollitori in plastica, assicuriamoci che questa sia BPA Free e compatibile per un uso alimentare. Inoltre, è consigliato non ribollire più volte la stessa acqua e pulire a fondo il bollitore dopo l'utilizzo. Ogni due mesi potete effettuare una pulizia più accurata del bollitore con limone o aceto bianco così da eliminare formazioni calcaree che è inevitabile che si formino.