Graffe napoletane senza patate: la ricetta dei lievitati sofficissimi e irresistibili

Preparazione: 20 Min
Cottura: 15 Min
Lievitazione: 2 ore e 20 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 9 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
0
Immagine

Le graffe napoletane senza patate sono dei lievitati sofficissimi e deliziosi, una variante della versione classica con patate, realizzata da Melissa Dolci. Per realizzarle abbiamo preparato l'impasto con farina manitoba, lievito di birra, acqua, zucchero, uova, latte, a cui aggiungeremo poi gli aromi alla vaniglia e agli agrumi. Dall'impasto ricaveremo poi le graffe, che dovranno lievitare per un paio d'ore, prima di essere fritte fino a doratura. Il tocco finale sarà passarle nello zucchero ancora calde, pronte da gustare per la colazione o la merenda. Ecco i passaggi per realizzarle.

ingredienti
Ingredienti per 9 graffe da 100 gr
Farina manitoba
500 gr
Uova
3
Acqua
125 ml
Latte
90 ml
Burro
70 gr
Zucchero
20 gr
Lievito di birra fresco
14 gr
Sale
7 gr
Bacca di vaniglia
1/2
Scorza di limone
1/2
Scorza di arancia
1/2
Olio di semi
q.b. per friggere
Per la copertura
Zucchero extrafino
q.b.

Come preparare la graffe napoletane senza patate

Comincia a impastare: versa la farina sul piano di lavoro, crea un buco al centro e versa poco alla volta il mix con acqua, latte, lievito e zucchero, alternando l'aggiunta delle uova. Se serve fai delle pause per far riposare l'impasto.

Dopo aver ottenuto un impasto liscio ed elastico puoi aggiungere il burro morbido con l'aggiunta degli aromi e del sale.

Fai lievitare 20 minuti. Ora dividi l'impasto in 9 pezzi da 100 gr l'uno circa.

Dai la classica forma alle graffe e lascia lievitare per circa due ore a temperatura ambiente, coperte con pellicola.

Tuffa le graffe nell'olio caldo a 160 gradi.

Passale sulla carta assorbente e poi nello zucchero extra fino.

Le graffe sono pronte per essere gustate appena tiepide.

Consigli

Aspetta circa due ore per la lievitazione: le graffe dovranno triplicare.

Friggi le graffe prima da un lato e poi dall'altro, assolutamente senza bagnare il lato superiore mentre il sottostante cuoce.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0
api url views