ricetta

Gnocchi alla sorrentina: la ricetta originale del piatto tipico campano

Preparazione: 100 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4-6
A cura di Genny Gallo
31
Immagine
ingredienti
Per gli gnocchi
Farina 00
300 gr
Patate
1 kg
uovo
1
Sale
q.b.
per il condimento
Passata di pomodoro
500 gr
Mozzarella
200 gr
Parmigiano grattugiato
40 gr
Olio extravergine di oliva
q.b.
Cipolla
1
Sale
q.b.

Gli gnocchi alla sorrentina sono una ricetta tipica della cucina campana, in particolare della città di Sorrento, tra le più amate e conosciute in Italia e all'estero. Un primo piatto che vede protagonisti i sapori semplici, genuini e spiccatamente mediterranei: preparare gli gnocchi ti riporterà indietro nel tempo, ai gesti antichi di una volta, e con le nostre indicazioni sarà anche molto facile e divertente; una volta confezione delle piccole pepite – a base di patate lesse, uova e farina –, queste vengono condite con un sughetto di pomodoro e poi arricchite con mozzarella a dadini e parmigiano grattugiato. Un brevissimo passaggio in forno e il risultato finale sarà godurioso, scioglievole e dorato in superficie.

Vengono tradizionalmente serviti per il pranzo della domenica in famiglia, o nei giorni di festa, ma ogni occasione è giusta per gustarne una bella porzione calda e filante. La ricetta originale prevede la cottura finale in forno, ma puoi ripassare gli gnocchi in padella finché la mozzarella non sarà bella fusa. Puoi sostituire la mozzarella con un altro formaggio a pasta filata, tipo scamorza o provola affumicata, oppure aggiungere le melanzane a funghetto, i porcini secchi o ancora dei cubetti di salume.

Se la stagione lo consente, puoi preparare il sugo anche con dei datterini freschi o dei pomodori ramati: qualche fogliolina di basilico a profumare il tutto e il sapore sarà davvero irresistibile. Per ottenere degli gnocchi soffici e impeccabili, scegli delle patate a pasta bianca o gialla; l'importante è che siano vecchie: la ricchezza di amido ti farà utilizzare meno farina per l'impasto. Scopri come realizzare gli gnocchi alla sorrentina seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli gnocchi alla sorrentina

Sciacqua per bene le patate e poi cuocile al vapore 1, finché non risulteranno molto morbide.

Scola le patate ed elimina la buccia aiutandoti con un coltello 2.

Trasferisci le patate in uno schiacciapatate 3.

Fai la classica fontana con la farina 4.

Unisci al centro le patate, schiacciandole con lo schiacciapatate 5.

Rompi l'uovo 6.

Aggiungi un pizzico di sale 7.

Inizia a mescolare con una forchetta, incorporando man mano la farina e le patate 8.

Lavora il tutto con le mani, fino ad avere un composto morbido e compatto 9.

Al termine, dovrai ottenere una palla liscia e omogenea 10.

Dividi l'impasto in quattro porzioni 11.

Forma tanti filoncini spessi circa 2 cm 12.

Tagliali a tocchetti con un tarocco 13.

Passali sui rebbi di una forchetta, per dargli la tipica forma 14. In alternativa, puoi usare l'apposito rigagnocchi. Man mano che procedi, copri il resto dell'impasto con un panno pulito di cotone, per evitare che si secchi.

Prepara il condimento: sbuccia la cipolla e tritala finemente 15.

Raccogli la cipolla in un pentolino con un filo di olio 16.

Metti sul fuoco e lascia appassire dolcemente 17.

A questo punto, versa la passata di pomodoro e mescola 18.

Aggiungi un pizzico di sale 19 e lascia cuocere per circa 20 minuti, finché la salsa non si sarà ristretta.

Lessa gli gnocchi in acqua bollente e salata e, appena saliranno a galla 20, scolali con un mestolo forato.

Trasferisci gli gnocchi in una pirofila, velata con uno strato di sugo 21.

Aggiungi la mozzarella a dadini 22.

Cospargi con altro sugo e prosegui a realizzare gli strati fino a esaurimento degli ingredienti 23.

Completa con il parmigiano grattugiato 24 e inforna a 200 °C per circa 10 minuti (con il grill acceso).

Una volta ben gratinati, sforna gli gnocchi e servili ben caldi 25.

Conservazione

Gli gnocchi alla sorrentina possono essere conservati in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1-2 giorni; al momento del consumo, ripassali nuovamente in forno oppure in padella con un filo di olio. Puoi anche congelarli da crudi.

31
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
31