ingredienti
  • gallinelle di mare già eviscerate (circa 200 gr ciascuna) 2
  • Pane raffermo 100 gr • 79 kcal
  • uovo 1 • 0 kcal
  • spicchio d’aglio 1
  • Parmigiano grattugiato 1 cucchiaio • 899 kcal
  • Pangrattato q.b. • 0 kcal
  • Prezzemolo 1 ciuffo • 79 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • per accompagnare
  • Patate 500 gr • 750 kcal
  • spicchio d’aglio 1
  • origano secco q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La gallinella di mare gratinata con patate è un piatto unico semplice e delizioso, perfetto per tutta la famiglia. I filetti di questo pesce, dalla polpa tenera e delicatissima, vengono ricoperti da una panatura aromatica e poi infornati per pochi minuti: il risultato è una pietanza succosa e dalla crosticina dorata, perfetta da accompagnare a delle golose patate, cotte anch'esse in forno. Veloce e di facile esecuzione, vi consentirà di portare in tavola, anche all'ultimo, una ricetta dal risultato garantito. Scoprite come fare seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la gallinella di mare gratinata con patate

1_taglio gallinelle_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Pulite le gallinelle di mare: con un coltello affilato eliminate la testa e le pinne, quindi ricavatene dei filetti (1).

2_preparazione composto gratinatura_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Mettete il pane in ammollo in un goccino di acqua. Una volta ammorbidito, strizzatelo e raccoglietelo in una ciotola; aggiungete l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo tritato (2), lo spicchio di aglio sminuzzato e un pizzico di sale. Mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo e consistente (se necessario, aggiustate la consistenza con un po' di pangrattato).

3_cospargere il composto_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Sistemate i filetti di pesce in una teglia, foderata con un foglio di carta forno, e distribuite sopra il composto preparato in precedenza (3).

4_irrorare olio_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Condite i filetti di pesce con un filo di olio e infornate a 200 °C per circa 15 minuti (4).

5_lessate le patate_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Intanto sbucciate le patate e tagliatele a cubetti, quindi lessateli in acqua bollente per 5 minuti (5).

6_aromatizzate le patate_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Scolate le patate e trasferitele in una teglia, foderata con un foglio di carta forno; cospargetele con un pizzico di sale, l'aglio tritato e un po' di origano (6).

7_irrorate olio sulle patate_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

Irrorate con un filo di olio e infornate, sempre a 200 °C, per circa 15 minuti (7).

8_gallinelle gratinate pronte_gallinella di mare gratinata con patate©Gooduria lab

A cottura ultimata, sfornate le gallinelle e trasferitele nei piatti individuali. Accompagnate con le patate ben dorate e servite (8).

Consigli

Chiamata anche “cappone”, la gallinella di mare è un pesce molto tenero e delicato, che si cuoce in appena 10-15 minuti: non prolungate ulteriormente il tempo di cottura perché rischiereste che si sfaldi completamente.

Per rendere la gratinatura ancora più aromatica, provate ad aggiungere anche un po' di scorza di limone grattugiata; potete mettere anche un trito di capperi e olive ma, dal momento che si tratta di ingredienti piuttosto sapidi, non eccedete con il sale.

Provate anche la stessa ricetta sostituendo la gallinella di mare con la coda di rospo, un pesce dalla polpa morbida e gustosa: il risultato sarà comunque eccezionale.

Se desiderate accompagnare i vostri filetti di pesce con un contorno più fresco e leggero, provate con degli agretti al limone o con delle zucchine marinate, perfetti per la stagione primaverile.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il merluzzo gratinato alla salvia e il filetto di salmone gratinato alle mandorle.

Conservazione

Si consiglia di consumare il pesce caldo e appena sfornato. Nel caso in cui vi avanzassero le patate, potete conservarle in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 2 giorni.