ingredienti
  • Vaniglia bourbon 8 bacche
  • Acqua 50 gr • 750 kcal
  • Zucchero 50 gr • 146 kcal
  • Alcol puro 100 ml
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Estratto di vaniglia o vanillina? Se anche voi siete stanchi di comprare aromi a base di vaniglia ricchi di prodotti chimici e artificiali, oggi vi proponiamo una ricetta che potrebbe fare al caso vostro. Si tratta dell'estratto di vaniglia fatto in casa, l'essenza che si ricava dai semi e dai baccelli della vaniglia in modo del tutto naturale.

Prepararlo a casa in maniera fai da te è davvero molto semplice e vi assicuriamo che ne vale la pena, perché il profumo della vaniglia fresca è davvero insostituibile, niente a che fare con quello in fialette che potete trovare al supermercato. La prima regola è scegliere dei baccelli di vaniglia di ottima qualità, noi vi consigliamo la vaniglia bourbon del Madagascar che è molto profumata.

Ci sono diversi metodi per preparare l'estratto di vaniglia: a caldo o a freddo, con l'alcol puro, con la vodka o persino con il rum. Una volta preparato potete conservarlo in boccetta e utilizzarlo per aromatizzare creme, muffin, biscotti, gelati e ogni genere di dolce.

Come preparare l'estratto di vaniglia fatto in casa

Verificate che i baccelli di vaniglia siano morbidi. Fate una prova arrotolandone uno attorno a un dito, se non si spezza e si piega facilmente significa che è fresco e ricco di sapore.

Preparate lo sciroppo di zucchero mettendo a fuoco basso un pentolino con l'acqua e lo zucchero (1). Sfiorate il bollore, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare del tutto. Infine aggiungete l'alcol.

Aprite i baccelli con la punta di un coltello (2) e raschiatene l'interno. Ottenete una polvere scura (3). Trasferitela in un vasetto con chiusura ermetica e versateci sopra lo sciroppo con l'alcol. Infine aggiungete i baccelli, tagliati in pezzi.

Conservate il vasetto in un luogo fresco e asciutto per minimo un mese. Scuotetelo una volta al giorno, perché si diffonda l'aroma.

Consigli

Assicuratevi che i baccelli di vaniglia siano freschi e di buona qualità. Oltre alla prova del dito, osservatene l'aspetto, che non deve essere legnoso, perché sia ricco di semi e quindi aromatico.

In alternativa all'alcol, potete utilizzare della vodka assoluta. In questo caso potete utilizzare la tecnica a freddo, molto pratica e veloce. Versate 500 ml di vodka in una bottiglia di vetro e lasciate in infusione i baccelli interi di vaniglia per due settimane.

Per l'essenza di vaniglia infusa nel rum, estraete i semi dalla vaniglia e versateli nella bottiglia di vetro con i baccelli, poi copriteli con il rum. Lasciate riposare per tre settimane.

Conservazione

In alcol puro, l'estratto di vaniglia si conserva a lungo per diversi mesi, chiuso in un vasetto ermetico. Conservatelo in un luogo asciutto e possibilmente al buio, come il ripiano di una dispensa.