video suggerito
video suggerito
21 Maggio 2024 13:03

Dalla Francia arriva un francobollo che, quando strofinato, profuma di baguette

L'odore è "imprigionato" in microcapsule che vengono poi applicate sulla superficie del bollo così il profumo viene rilasciato solo quando il francobollo viene strofinato. L'idea è per celebrare il recente inserimento della baguette tra i patrimoni Unesco.

151
Immagine

In occasione della festa di Saint-Honoré, santo patrono dei mugnai, panettieri e pasticceri, le poste francesi hanno emesso un francobollo speciale: non solo raffigura la celebre baguette, ma profuma anche come il pane. È possibile annusare l'aroma inebriante di pane appena sfornato semplicemente strofinando la superficie del francobollo. Questo perché il profumo è intrappolato sotto l'inchiostro grazie a una speciale tecnologia. Si tratta di un'edizione limitata di soli 594.000 esemplari, un omaggio a uno dei simboli più iconici della Francia, recentemente riconosciuto come patrimonio immateriale dell'Unesco. Vediamo come hanno fatto i galletti a creare questa affrancatura così curiosa, anche perché non è la prima nel suo genere.

La Francia celebra la baguette con un francobollo profumato

A partire da venerdì 24 novembre, al costo di 1,96 euro, le poste francesi metteranno in vendita un francobollo davvero speciale al profumo di baguette.  Creato come omaggio ai mugnai e ai panettieri, questo francobollo è un vero e proprio pezzo da collezione per gli amanti della gastronomia e della cultura francese.

Immagine
Foto dal sito ufficiale

Il francobollo, scrive Le Parisien, presenta un'illustrazione di una baguette dorata circondata da un nastro con i colori della Francia: blu, bianco e rosso. L'opera è stata realizzata dall'artista Stéphane Humbert-Basset. La vera particolarità è però il suo profumo ed è questo ciò che rende l'affrancatura davvero unica.

Per realizzare questo francobollo profumato è stata utilizzata una tecnica speciale e innovativa. L'odore è infatti "imprigionato" in microcapsule che vengono poi applicate sulla superficie del bollo. In questo modo, il profumo viene rilasciato solo quando il francobollo viene strofinato.

"Con questo timbro si riconosce la nostra professione di panettiere. È in onore dei nostri panettieri, dell'artigianato. Rappresenta il lavoro svolto ogni notte per produrre questo pane": commentano così a France TV Evelyne e Lionel Boisseau, due dei panettieri più importanti della nazione.  Un'iniziativa davvero originale che celebra la gastronomia francese e la sua influenza in tutto il mondo ma non è la prima volta che le poste francesi stampano francobolli profumati. C'erano già stati francobolli profumati al caffè, al cioccolato, alla lavanda e alle erbe.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
151
api url views