bambini-autistici-ricettario
in foto: Foto di Fondazione Giovanni Campaniello Onlus

Cinque ricette dolci illustrate da fare con i bambini e i ragazzi interessati da disturbi dello spettro autistico. L'ultimo progetto della Fondazione Giovanni Campaniello Onlus è un libro, un volume unico da acquistare sul sito della onlus, che punta alla valorizzazione e all'integrazione della CAA, la Comunicazione Aumentativa Alternativa. Non a caso l'acronimo CAA lo troviamo anche nel titolo del libro: Cucina Amore Autonomia.

La prefazione è stata scritta da Gianluca Nicoletti e da Luigi Mazzone. Il primo è un intellettuale a tutto tondo, giornalista e scrittore che vanta importantissime collaborazioni; il secondo è un neuropsichiatra infantile e ricercatore che da anni si occupa dello studio dei disturbi dello spettro autistico.

Tutti possono essere aspiranti pasticcieri

Il ricettario è pensato e studiato per tutti i giovani con autismo: 150 pagine per imparare a preparare in autonomia cinque dolci ricette illustrate con i simboli visivi della CAA e con gli spiritosi disegni realizzati dai ragazzi della onlus.

libro-ricettario-autismo
in foto: Foto di Fondazione Giovanni Campaniello Onlus

Questa semplificazione è ottenuta grazie alla metodologia di comunicazione presente nel libro: l'impostazione è snellita, divisa per fasi di lavoro, con la presenza di ampi spazi bianchi affinché i ragazzi possano comunicare le proprie emozioni. Il ricettario non vuole solamente insegnare a cucinare, vuole essere uno strumento per potenziare le abilità pratiche dei singoli individui, per aiutarli a essere autonomi in casa e stimolare l'autostima personale tramite il gioco.

Il libro è figlio di uno studio pratico effettuato presso la sede di Genzano della fondazione. Durante le attività sono stati messi in comunicazione i ragazzi interessati da disturbi dello spettro autistico e i ragazzi neurotipici. Insieme hanno imparato a portare a termine un lavoro, a raccontare se stessi e a vedere i risultati concreti delle proprie fatiche. Questo ha migliorato enormemente l'umore dei giovani, facendo capire loro che, anche da soli, possono fare delle cose importanti. Un'iniezione di fiducia che serve a tutte le persone.