ingredienti
  • Uova 4 • 0 kcal
  • Amaretti 200 gr
  • Latte 500 ml • 50 kcal kcal
  • Mistrà o liquore all’anice 1 bicchierino
  • Cioccolato fondente 100 gr • 600 kcal
  • Zucchero semolato 70 gr • 470 kcal
  • Farina 00 50 gr • 901 kcal
  • Scorza di limone q.b. • 50 kcal
  • per la decorazione
  • Cacao amaro in polvere q.b.
  • Amaretti q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crescionda di Spoleto è un dolce molto antico che si prepara in occasione del Carnevale. Il nome deriverebbe da "crescia unta", la focaccia salata tipica della tradizione umbra e marchigiana. Si tratta di un dessert goloso e dalle consistenze differenti, che ricorda la torta magica: al taglio, proprio come quest'ultima, noterete tre strati diversi composti da amaretti, crema, talmente morbida da sembrare un budino, e cioccolato fondente. Una torta semplice da realizzare e di grande effetto, che vi conquisterà al primo sguardo (e assaggio). Perfetta da gustare a merenda, in occasione di un tè con gli amici, o a fine pasto insieme a un buon caffè o digestivo. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la crescionda di Spoleto

Tritate il cioccolato fondente (1) e lasciatelo sciogliere a bagnomaria. Quindi tenete da parte.

In una ciotola capiente raccogliete i tuorli e aggiungete lo zucchero (2). Lavorate il composto con le fruste elettriche finché non risulterà gonfio e spumoso.

Versate il latte a temperatura ambiente (3) e mescolate con una frusta a mano.

Aggiungete anche il mistrà (4).

Versate il cioccolato fuso ormai freddo (5) e amalgamate perfettamente.

Tritate gli amaretti in un mixer da cucina. Raccogliete la polvere ottenuta in una ciotola, versate la farina setacciata (6) e miscelate per bene.

Unite le polveri al composto liquido (7) e mescolate il tutto.

Profumate con la scorza del limone grattugiata (8).

Montate gli albumi a neve ben ferma e incorporateli delicatamente al composto facendo attenzione a non smontarli (9).

Imburrate e infarinate uno stampo e versate il composto all'interno (10). Infornate a 180 °C e lasciate cuocere per 60 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate e lasciate raffreddare. Sformate il dolce, decoratelo a piacere con cacao in polvere e amaretti e servite ai vostri ospiti (11).

Consigli

Utilizzate uno stampo da 24 cm di diametro, preferibilmente a cerniera e con fondo removibile. Una volta mescolati tutti gli ingredienti, il composto finale risulterà piuttosto liquido, quindi non preoccupatevi.

Al posto del liquore mistrà, potete utilizzare anche del liquore all’amaretto. Potete aromatizzare l'impasto anche con della scorza di arancia al posto di quella al limone. In ogni caso, dal momento che ne verrà utilizzata la scorza esterna, preferite degli agrumi biologici e non trattati chimicamente.

Potete acquistare gli amaretti già confezionati oppure prepararli in case seguendo la nostra ricetta.

A piacere, potete cospargere la superficie con del cacao amaro in polvere, dello zucchero a velo e un pizzico di cannella. Potete aggiungere anche qualche amaretto intero e dei riccioli di cioccolato fondente.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la torta ricotta e amaretti e quella di zucca e amaretti.

Conservazione

La crescionda di Spoleto può essere conservata in un apposito contenitore ermetico per diversi giorni in frigorifero o per massimo 2 giorni a temperatura ambiente, in un luogo fresco e asciutto.