ingredienti
  • Polpa di pomodoro 400 gr • 43 kcal
  • Cous cous 160 gr • 112 kcal
  • Pesce spada 250 gr
  • Gamberoni 300 gr • 80 kcal
  • Filetti di merluzzo 200 gr
  • Olive qb
  • Capperi qb • 25 kcal
  • Prezzemolo qb • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il cous cous di pesce è un primo piatto di origine araba entrato, in seguito, a far parte della cucina siciliana. La ricetta conosce tantissime varianti perché ogni città ha la sua ricetta e ogni famiglia mette il suo tocco in questo piatto incredibilmente gustoso.

Come preparare il cous cous di pesce

In una padella capiente mettete l’aglio intero e la cipolla tritata finemente a soffriggere con un filo d’olio (1). Versate la passata di pomodoro, aggiustate di sale e aggiungete un bicchiere di acqua (2). Lasciate cuocere per circa un’ora fino a che il sugo non si sarà ristretto. A circa 20 minuti dalla fine della cottura del sugo aggiungete i filetti di merluzzo (3).

Iniziate la pulizia del pesce. Private i gamberoni del carapace e incideteli sulla schiena in modo da poter eliminare l’intestino. Tastate bene, a mani nude, le carni del merluzzo ed eliminate le eventuali spine con la pinza apposita. Con un coltello a lama liscia togliete la pelle dai tranci di pesce spada (4) e tagliate la carne a dadini delle stesse dimensioni (5). Unite il pesce spada al sugo in cottura (6).

Aggiungete i gamberi (7) durante gli ultimi cinque minuti di cottura del pesce spada e fateli cuocere per qualche minuto per lato. Unite il trito di prezzemolo, i capperi e le olive (8). Spegnete il fuoco e mettete il sugo da parte. Mettete il cous cous in una ciotola capiente e copritelo con l’acqua calda e un filo d’olio (9). Coprite con un coperchio e lasciate riposare per circa 5 minuti. Sgranate il cous cous con una forchetta e aggiustate di sale. Servite il cous cous in una ciotola di vetro trasparente, mettete sotto il cous cous coprite con il sugo al pomodoro poi aggiungete i gamberi e condite con una spolverata di prezzemolo e un filo di olio a crudo.

Varianti

Cous cous di pesce alla trapanese

Il cous cous di pesce alla trapanese è una delle tante varianti di questo incredibile piatto. Pulite il pesce e mettete gli scarti di un’orata e di una gallinella (la testa e i ritagli avanzati) in pentola con una cipolla tagliata a metà, una costa di sedano e una carota sbucciata. Coprite con due litri di acqua e lasciate cuocere fino a che il brodo non si sarà ristretto di circa la metà. Nel frattempo in una padella mettete la cipolla tritata finemente a soffriggere con un filo d’olio. Aggiungete i pomodori pelati e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Aggiungete i filetti di orata e di gallinella e lasciateli andare a fuoco lento. Sciogliete lo zafferano nel brodo (utilizzate lo stesso peso del cous cous) e versatelo sopra il cous cous, coprite con il coperchio e lasciate riposare per circa cinque minuti. Sgranate il cous cous con una forchetta, condite con un filo d’olio e aggiustate di sale. Posizionate il pesce sopra il cous cous e decorate con le mandorle tritate e una spolverata di prezzemolo.

Come conservare il cous cous di pesce

Il cous cous di pesce si conserva al massimo per due giorni in frigorifero. Trascorsi questi due giorni il pesce, purtroppo, inizia a deperire e non è sicuramente il caso di consumarlo.