6 Settembre 2022 13:00

Alimenti bruciati dal ghiaccio: cos’è il freezer burn e come evitarlo

In cosa consiste la bruciatura da freddo: come riconoscerla, quali sono le cause e come evitare che gli alimenti vadano incontro al "freezer burn".

A cura di Rossella Croce
68
Immagine

Quante volte ti è capitato di congelare una succosa bistecca e ritrovarla poi secca, scura e decisamente poco invitante? Cosa è successo al filetto di pesce che prima di entrare in freezer era sodo e lucente? La risposta è "freezer burn", anche comunemente detta "bruciatura da freezer": un fenomeno molto comune legato a una scorretta conservazione del cibo, ovvero un processo di ossidazione dovuto alla presenza di ossigeno nel sacchetto o nella busta in cui congeliamo l'alimento.

Perché succede e come evitarla? La bruciatura da freezer è pericolosa? Compromette il sapore o la salubrità del cibo? Ecco tutto quello che c'è da sapere sul freezer burn tra reazioni chimiche, strane colorazioni e qualche trucco per evitare l'ustione da freddo.

Cos'è il freezer burn

Il freezer burn, letteralmente "bruciatura da freddo", è un fenomeno legato a una scorretta conservazione degli alimenti nel congelatore. Legato a un processo di ossidazione, il freezer burn riguarda in particolare carne e pesce: un fenomeno che si manifesta sugli alimenti che, conservati non correttamente, perdono umidità in superficie. Quando conserviamo non ermeticamente il cibo, l'aria che penetra o che è rimasta all'interno del sacchetto o del contenitore innesca un processo di ossidazione, mentre l'acqua (naturalmente presente in ogni cibo) passa dallo stato liquido allo stato gassoso ed "esce" dal cibo.

Immagine

Riconoscere il freezer burn è molto semplice: la superficie della tua bistecca o del filetto di pesce avrà un aspetto asciutto e scolorito, con venature scure e grigiastre, insomma non particolarmente invitante.

Il cibo "ustionato" dal freddo è sicuro? La brutta notizia è che la bruciatura da freddo non è certamente bella da vedere e che, chiaramente, il sapore e la consistenza del cibo si saranno leggermente modificati, la buona notizia è che il freezer burn non compromette la salubrità degli alimenti: consumare il cibo scottato dal freddo non è pericoloso per la nostra salute, basterà consumarlo solo dopo averlo cotto.

Bruciatura da freddo: cause e soluzioni

La bruciatura da freddo è un fenomeno molto comune che però può facilmente essere evitato. Come abbiamo visto, la causa del freezer burn è rintracciabile nella scorretta conservazione del cibo. Conservazione ma non solo: la bruciatura da freddo può manifestarsi anche dopo uno sbalzo termico, un cambiamento di temperatura del freezer.

Come evitarlo? Per evitare che il freddo bruci i nostri alimenti, è importante seguire qualche regola:

  • conservare il cibo in modo che i sacchetti aderiscano perfettamente alla superficie, evitando così il contatto con l'aria (ideale, per questo motivo, la conservazione sottovuoto);
  • è consigliabile mantenere il congelatore sempre abbastanza pieno;
  • non provocare sbalzi di freddo congelando, nello stesso momento, troppi cibi a temperatura ambiente: quando li mettiamo in freezer tutti insieme, la temperatura interna tenderà prima ad alzarsi per poi tornare al punto di prima.
Immagine

Ultimo ma non certo per importanza: è bene ricordare che congelare il cibo non vuol dire certamente renderlo eterno. Con il tempo, anche gli alimenti conservati alla perfezione possono iniziare a disidratarsi e perdere parte del proprio sapore: dopo qualche mese, andranno consumati.

68
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
68